Scheda del calciatore

Raffaele II AnguillaRaffaele II ANGUILLA
Ruolo: attaccante
Nato il 26/02/1915
a Lecce
 

StagioneSquadraSeriePres.RetiNote
1945/1946LecceC84 
1942/1943LecceC   
1941/1942LecceC3  
1940/1941LecceC   
1939/1940LecceC242 
1936/1937LecceC174 
1945/1946Serie CArsenal Taranto - Lecce0-1      
1945/1946Serie CLecce - Molfetta5-0gol      
1945/1946Serie CLecce - Barletta6-1gol      
1945/1946Serie CLecce - Altamura5-0gol      
1945/1946Serie CLecce - Vastese5-0gol      
1940/1941Serie CLecce - Trani3-0      
1939/1940Serie CMessina - Lecce0-0      
1939/1940Serie CLecce - Manfredonia4-0gol      
1939/1940Serie CPotenza - Lecce1-1gol      
1939/1940Serie CLecce - Brindisi2-1gol      
1939/1940Serie CLecce - Molfetta2-0gol      
1939/1940Serie CLecce - Messina3-1gol      
1936/1937Serie CLecce - Taranto2-0gol      
1936/1937Serie CLecce - Potenza0-1      
1936/1937Coppa ItaliaLecce - Cerignola0-0      
1936/1937Serie CTosi Taranto - Lecce0-0      
1936/1937Serie CLecce - Benevento0-0      
1936/1937Serie CCivitavecchiese - Lecce0-1gol      
1936/1937Coppa ItaliaLecce - Salernitana2-1      
1936/1937Serie CMater Roma - Lecce4-3      
1936/1937Serie CLecce - Foggia1-0gol      
1936/1937Coppa ItaliaTosi Taranto - Lecce1-2gol      
1936/1937Coppa Italia serie CTosi Taranto - Lecce1-2gol      
1936/1937Serie CCosenza - Lecce2-2      
1936/1937Serie CLecce - Molfetta3-1      
1936/1937Serie CTaranto - Lecce2-0      
1936/1937Serie CLecce - Bagnolese0-0      
Note biografiche, commenti, curiosità
"Raffaele Anguilla è nato a Lecce il 26 febbraio del 1915. Laureato in Scienze Politiche, ha ricoperto numerose cariche istituzionali e politiche. Dirigente addetto alla cooperazione nell’Ispettorato della Riforma Fondiaria, membro della commissione di vigilanza della Prefettura sulle cooperative, componente del consiglio di amministrazione per lo sport scolastico nel Provveditorato agli Studi di Lecce, vicepresidente nel consiglio di amministrazione del Commerciale «Marconi» e consigliere di amministrazione del liceo «Palmieri». Nella Direzione Ente Riforma fu dirigente addetto alla integrazione di olio e grano e responsabile presso il Banco di Napoli delle liquidazioni del prezzo di integrazione; nel consiglio di amministrazione della società di acquacoltura e revisore dei conti nel consiglio di amministrazione dell’ospedale «Sambiasi» di Nardò. Iscritto alla Dc dal 1950, è stato eletto per quattro legislature nel consiglio comunale di Lecce dove ha rico- perto più volte la carica assessorile con delega alla centrale del latte, Anagrafe, Sport, Finanze) e vicesindaco per due anni. Come calciatore ha giocato in serie A, B e C con Inter, Spal, Lecce e Bari. Nel Lecce è stato successivamente allenatore per un breve periodo. Presidente della Libertas per cinque anni è stato promotore di una maratona nazionale. E’ stato insignito delle medaglie d’oro e d’argento dalla Libertas nazionale e della onorificienza di commendatore della Repubblica." (Scheda di Massimo Barbano su La Gazzetta del Mezzogiorno, edizione di Lecce, del 29/12/2005). Iniziò a giocare nelle neonate giovanili giallorosse nel 1928 dirette da Mario Capozza e Ninuzzo Pranzo. Nella stagione 1933/34 prese parte con la Salento F.C. alla II divisione regionale pugliese e, la stagione successiva, al campionato di III divisione con l'Us Pro Lecce. Giocò con la squadra della sua città fino all'inizio del campionato di Serie C 1937/38 quando passò al Brindisi. La stagione successiva giocò con la Spal. Nella stagione 1939/40 ritornò a Lecce giocando fino al campionato 1941/42. Per un mancato passaggio all'Inter rimase fermo per protesta contro la società fino al 1944 quando, in piena guerra, ritornò a giocare nel Presidio Lecce partecipando al Campionato Unico Zonale Pugliese e al Campionato Regionale dell'Italia Libera. Finita la guerra, nel 1945 ripresero regolarmente i campionati e, con 13 presenze e 4 reti, contribuì al ritorno del Lecce in Serie B. Chiuse così la sua carriera di calciatore. (tratto da gruppo Facebook "Lecce Amarcord")