Tabellino della partita

25/11/2000, ore 15:00 - Bergamo, stadio Atleti Azzurri d'Italia
8° giornata del Campionato di Serie A 2000/2001
Atalanta 1Lecce 0
Pelizzoli
Siviglia
Paganin
Carrera
Bellini
Zenoni C.
Zenoni D.
Zauri
Donati
Rossini
Ganz
Chimenti
Juarez
Viali
Savino
Balleri
Giorgetti
Piangerelli
Conticchio
Tonetto
Lucarelli
Vugrinec
Allenatore:
Vavassori
Allenatore:
Cavasin
Sostituzioni:
Nappi per Rossini (81')
Lorenzi per Ganz (90')
Sostituzioni:
Osorio per Conticchio (68')
Bedin per Piangerelli (77')
Colonnello per Savino (85')
Reti:
Ganz (44') video
Reti:

Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Zauri
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Balleri
ammonizione Piangerelli
ammonizione Lucarelli
ammonizione Vugrinec
Arbitro: Paparesta di Bari
Note:
Cronaca:
I primi 15 minuti sono tutti per l'Atalanta e il Lecce rischia di capitolare subito: Chimenti è bravo e fortunato a deviare contro la traversa un gran colpo di testa di Rossini e, poco dopo, è Juarez a salvare la porta giallorossa raggiungendo sulla linea un tiro di Ganz che aveva scavalcato Chimenti. Dopo la sfuriata dei bergamaschi il Lecce inizia a riorganizzarsi, ma - proprio quando la partita sembrava ormai in equilibrio - l'Atalanta colpisce: al 44', su un lungo lancio, Rossini libera di petto Ganz che, con la punta del piede, anticipa Juarez mettendo la palla all'incrocio dei pali. Nel secondo tempo il Lecce sembra più deciso, ma la sua superiorità a centrocampo non dà frutti: l'unico tiro in porta è di Vugrinec, con una deviazione che non inganna Pelizzoli. Neanche l'inserimento di Osorio porta risultati: i cross come al solito non arrivano, così l'argentino e Lucarelli non possono sfruttare la loro abilità nei colpi di testa. L'Atalanta invece lascia il gioco al Lecce, ma in attacco sa rendersi pericolosissima: Rossini è una spina nel fianco per i difensori salentini e Ganz, sebbene controllato con attenzione da Juarez, arriva alla conclusione varie volte. All'84' la partita sembra chiudersi con il rigore assegnato da Paparesta per fallo sul neo-entrato Nappi: batte Ganz, ma Chimenti si supera arrivando a deviare la palla indirizzata nall'angolino alla sua sinistra. L'impresa di Chimenti e lo scampato pericolo non danno coraggio al Lecce, che trascorre gli ultimi minuti di gioco senza creare preoccupazioni alla difesa nerazzurra.