Tabellino della partita

18/09/2000, ore 21:00 - Milano, stadio G. Meazza
2° giornata di Coppa Italia 2000/2001
Inter 1Lecce 1
Ballotta
Fissore
Di Biagio
Cordoba
Serena
Vampeta
Farinos
Macellari
Recoba
Colombo
Keane
Chimenti
Juarez
Malusci
Savino
Balleri
Conticchio
Bedin
Piangerelli
Colonnello
Vugrinec
Lucarelli
Allenatore:
Lippi
Allenatore:
Cavasin
Sostituzioni:
Peralta per Keane (46')
Seedorf per Serena (58')
Robbiati per Colombo (76')
Sostituzioni:
Pivotto per Bedin (57')
Olivares per Balleri (76')
Osorio per Lucarelli (90')
Reti:
Di Biagio (20') video

Reti:

Vugrinec (41') video
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Fissore
ammonizione Cordoba
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Balleri
ammonizione Juarez
ammonizione Piangerelli
Arbitro: Cassarą di Palermo
Note:
Cronaca:
Questa Inter-Lecce, verrą sicuramente ricordata a lungo da tutti i tifosi del Lecce per la qualitą e l'intensitą del gioco giallorosso, agevolato - a dir la veritą - dall'inconsistenza e dalla mancanza di orgoglio della squadra milanese. L'incontro non regala emozioni fino al 20' quando, su una punizione di Recoba, l'opportunista Di Biagio insacca sfiorando di testa e spiazzando il portiere leccese Chimenti. Un gol ingenuo questo preso dal Lecce, e che dą coraggio ai nerazzurri, ma il dominio interista dura poco: siamo circa alla mezz'ora quando Lucarelli, con una punizione sventola da venticinque metri, scalda le mani a Ballotta che si rifugia in corner; il gol arriva una decina di minuti pił tardi, al 41', quando l'arbitro Cassarą di Palermo fischia una punizione dal limite che, complice un errore solare di Ballotta, Vugrinec trasforma abilmente. Il gol del croato affonda completamente l'Inter che nella ripresa appare evanescente; nella seconda frazione si vede in campo solo il Lecce che attacca con sempre maggiore convinzione, ma - complice un po' di egoismo - non riesce a segnare il gol del raddoppio.