Tabellino della partita

01/02/1976 - Lecce, stadio Via del Mare
20° giornata del Campionato di Serie C 1975/1976
Lecce 3Crotone 2
Di Carlo
Lorusso
Loseto
Mayer
Loprieno
Giannattasio
Nastasio
Fatta
Loddi
Fava
Montenegro
Padovani
Aceti
Cantelli
Moro
Bonni
Virgili
Messina
Vatieri
Santini
Ferrante
Labellarte
Allenatore:
Renna
Allenatore:
Corelli
Sostituzioni:
Cannito per Nastasio (65')
Sostituzioni:
Pesce per Messina (59')
Reti:
Montenegro (14')

Fatta (37')

Montenegro (82')
Reti:

Loprieno [aut.] (36')

Labellarte (39')

Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Fava
ammonizione Lorusso
ammonizione Giannattasio
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Labellarte
Arbitro: Foschi di Forlì
Note:
Cielo nuvoloso e con vento di scirocco che ha soffiato, nel p.t., alle spalle del Lecce. E' piovuto durante i primi 10' di gara, rendendo sdrucciolevole il terreno di gioco. Quattro ammoniti per proteste: Fava, Lorusso e Giannattasio (LE), Labellarte (Crot.). Spettatori 9.193 per un incasso di 23 milioni. Angoli 8 a 3 (p.t. 3 a 1) per il Lecce.
Cronaca:
La Gazzetta del Mezzogiorno di lunedì 2 febbraio 1976 così titolava: "Il LECCE generoso con il Crotone regala due gol ma poi lo fa secco" Per due distrazioni della difesa spettatori in ansia fino a 8' dalla fine. La squadra comunque ha dimostrato un impegno notevole e una grande volontà di arrivare al successo. Continua la meravigliosa serie salentina: 23 punti in 14 partite utili consecutive (9 vittorie e 5 pareggi). Meno male com'è finita, anche per le prodezze di Montenegro, un ex davvero terribile, ha seganto due gol molto belli: il primo al 14' con un tito forte e ravvicinato, l'altra rete, la più importante, al 37' della ripresa, l'ha messa a segno con un perfetto colpo di testa, mandando il pallone quasi all'incrocio dei pali alla sinistra del portiere. Il secondo gol, del momentaneo 2 a 1 è di Fatta, che ha ricevuto il pallone in corsa da Montenegro e tirato in rete segnando imparabilmente.