Tabellino della partita

21/03/1976 - Lecce, stadio Via del Mare
27° giornata del Campionato di Serie C 1975/1976
Lecce 1Marsala 0
Di Carlo
Tornese
Fatta
Mayer
Loprieno
Giannattasio
Nastasio
Cannito
Loddi
Fava
Montenegro
Nastasi
Calamusa
Gavino
D'Alessandro
Iozzia
Palermo
Sala
Vermiglio
Sorrentino
Collavini
Oddo
Allenatore:
Renna
Allenatore:
Mannocci
Sostituzioni:
Ciardella per Cannito (88')
Sostituzioni:
Pitino per Vermiglio (80')
Reti:
Montenegro [rig.] (59')
Reti:

Ammonizioni ed espulsioni:
2° ammonizione Giannattasio (89')
espulsione Giannattasio (89')
ammonizione Giannattasio
ammonizione Cannito
Ammonizioni ed espulsioni:
espulsione Sorrentino (60')
ammonizione Vermiglio
ammonizione Collavini
ammonizione Calamusa
Arbitro: Materassi
Note:
Pomeriggio freddo con vento di tramontana, che nel primo tempo ha soffiato alle spalle del Lecce. Terreno erboso in discrete condizioni. Due espulsioni: Sorrentino (Mar.) al 15' del s.t. per ingiurie all'arbitro e Giannattasio al 44' del s.t. per ostruzionismo (era stato ammonito in precedenza per proteste). Cinque ammoniti, tutti per proteste. Spettatori circa 6.200 per un incasso di 16 milioni. Angoli 9 a 6 (p.t. 6 a 1) per il Lecce.
Cronaca:
La Gazzetta del Mezzogiorno di lunedì 22 marzo 1976 così titolava: "Il Lecce vince soffrendo e si avvicina al Sorrento" Con il cuore in subbuglio sino al 90', anzi sino al 93' poichè il Sig. Materassi ha voluto recuperare tre minuti che, obiettivamente, nessuno ha saputo spiegarsi[...] Dunque ul Lecce ancora una volta più vicino alla vetta della classifica, ma quanto ha dovuto faticare. Ha persino fatto rischiare l'infarto a più di un tifoso al momento del rigore concesso per una gomitata di Iozzia a Loddi in elevazione e realizzato da Montenegro in due tempi, il portiere siciliano ha intuito la traiettoria del pallone, un tiro alla sua sinistra non molto forte e neppure eccessivamente angolato, senza però bloccarlo; il pallone è finito di nuovo sui piedi di Montenegro che questa volta ha calciato bene, mandandolo all'angolino sinistro.