Tabellino della partita

09/12/2006, ore 16:00 - Bologna, stadio Dall'Ara
15° giornata del Campionato di Serie B 2006/2007
Bologna 3Lecce 1
Antonioli
Brioschi
Castellini
Terzi
Smit
Mingazzini
Amoroso C.
Filippini E.
Zauli
Bellucci
Marazzina
Benussi
Angelo
Diamoutene
Petras
Polenghi
Giacomazzi
Camorani
Vives
Babù
Osvaldo
Valdes
Allenatore:
Ulivieri
Allenatore:
Zeman
Sostituzioni:
Morosini per Amoroso C. (85')
Fantini per Bellucci (88')
Meghni per Zauli (91')
Sostituzioni:
Rullo per Polenghi (62')
Triarico Tateo per Babù (66')
Mingozzi per Camorani (84')
Reti:
Bellucci (31') video
Zauli (36') video
Bellucci (47' p.t.) video

Reti:



Valdes (51') video
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Smit
ammonizione Bellucci
Ammonizioni ed espulsioni:
Arbitro: Romeo di Verona
Note:
Cronaca:
La miglior palla gol dei salentini è da segnalare all’8’: Valdes serve Osvaldo che salta Castellini e Brioschi, ma la conclusione è da dimenticare e viene messa in angolo da Antonioli. Al 13’ Polenghi va al tiro, ma il portiere rossoblu si supera ancora. Infine, al 19’, Babù è solo davanti ad Antonioli, ma compie un vero e proprio passaggio al portiere sprecando tutto. Qui finisce il Lecce, i salentini smettono di giocare subendo la prorompente reazione emiliana. Al 32’ Angelo commette un disastro regalando palla a Mingazzini che darà il la al gol di Bellucci dell’1 a 0. Il Lecce subisce il contropiede del 2-0 al 36’: a finalizzarlo è Zauli, che, defilato sulla sinistra, converge al centro, salta Petras e di destro infila Benussi. Al 47’, in pieno recupero, Bellucci cala il tris irrompendo in area di rigore sfruttando l’assist di Marazzina. Ed è tutto qui: tre azioni a testa, ma il tabellone segna 3 a 0 per il Bologna. Nella ripresa Valdes al 51’ sigla il mesto gol della bandiera con un destro da fuori area. Il Bologna in seguito torna a comandare il gioco: Benussi viene impegnato più volte e gli emiliani colpiscono anche tre legni. Lo scatenato Bellucci timbra palo e traversa; il primo con uno splendido pallonetto, il secondo direttamente da calcio d’angolo. Il terzo legno lo colpisce l’esordiente Morosini.