Mimmo, Mimmo...cce a cumbenatu? Ti si è ribellato mezzo facebook!?..
Data: 23/02/2017 - Autore: endriu ®                  
Negli anni del boom economico, primi anni 60, come molti ben sanno, non poca è stata la popolazione emigrata al nord italia e cominciando a seguire e di conseguenza supportare le squadre delle città più forti di quegli anni, hanno tramandato ai loro successori il tifo per quei colori.Ecco spiegato perchè ancora oggi si tifa per juve, milan e inter anche al meridione, oltre al fatto che sono squadre più valide, come lo sono sempre state direi, ma perchè c'è stato chi, la passione per quei colori l'ha tramandata con gli anni ai propri figli.
Data: 23/02/2017 - Autore: coreleccese ®                  
io credo che ognuno è libero per tifare chi vuole e non per questo può essere criticato. Se un tifoso idruntino tifa per l'otranto del mio amico Raf e anche per il Lecce, qualcuno lo troverebbe strano? E allora perché uno di Lecce non può tifare chi vuole? Il nostro amico Giorgione è praticamente nato e cresciuto nel Veneto, ma ha ereditato la passione per il Lecce. A mio figlio, che è praticamente romano (anche se lui si definisce leccese... con grande commozione del papà...), se chiedi chi è che segna sempre, lui risponde Caturano... allora è un romano rinnegato? Quello che non piace neppure a me è però il salentino che disprezza il Lecce. Quello è la cosa che non sopporto. Puoi anche non tifare Lecce, perché il tifo è come l'amore, se non ami, non ami... ma disprezzare, sfottere no. perché in fondo il calcio è lo sport nazionale e la squadra della tua città (ma il lecce è giallorosso come la provincia e il grande salento tutto) rappresenta in qualche modo la tua terra. e queste son terre povere, che dobbiamo difendere da noi. Quindi chi disprezza e sfotte il Lecce disprezza e sfotte la storia dei suoi antenati, delle sue origini. Senza scendere in questioni che esulano dal calcio, io posso capire che se hai amato un Van Basten o un Maradona o un Platinì, poi ti puoi essere affezionato a certe squadre, perché io quando vedo il tennis amo la classe di un federer e non di Polkinghorne, attuale numero 1.000 al mondo.... però non è che poi se gioca Bolelli dico che è uno sfigato...
Data: 23/02/2017 - Autore: mizio71 ®                  
Non ci creu...Torre, ieri auguravi ai "nostri" rinnegati gobbi disgrazie (economiche) per il ritorno in Italia...beh, la maledizione è andata sul volo della Giumenta, hanno avuto problemi tecnici! Nessuna notizia sull'altra "maledizione " concernente il tergo dei tifosi...ahahah
Data: 23/02/2017 - Autore: galatonegr ®                  
freghiiiii... intanto, mi sa che tocca me cangiu lu niccheneim ca su tornatu a lecce, FINALMENTE!!! poi... a me dei rinnegati, dei semi rinnegati e dei simpatizzanti altre squadre, non me ne frega una beneamata (non nel senso di strisciata neroazzurra)! io penso al lecce, solo al lecce e al massimo al galatone! penso alla vibonese, e penso a quante volte per superficialità o arroganza abbiamo affrontato ste squadre con il piglio da "lei non sa chi sono io" e poi ce la siamo presa in quel posto. quindi concentrati, brutti sporchi e vincenti. non voglio vedere colpi di tacco e fesserie varie, se non stiamo almeno 4 a 0 e mancano 3 minuti alla fine. un'ultima cosa....leggendo mi sono tornati in mente i tempi delle coreografie sprante ma fantastiche...le immagini su 90 minuto del campo coperto di coriandoli fatti sminuzzando le schedine (ve le ricordate?!)..mo vabbè che il totocalcio non esiste più, ma se ognuno di noi portasse le schedine della snai perdenti...altro che coreografia sudamericana :DDDD...comunque GIMO CH'E' BULO!
Data: 23/02/2017 - Autore: lecceseapg ®                  
Ma tu sei evoluto, hai visto il mondo lontano dal salento e quindi ti è indifferente vedere nostri connazionali (intesi come salentini) che girano l'europa per tifare la loro squadra (mah!)...certo se io faccio sangue acetu ogni volta che vedo certi sostenitori in tour, allora forse dovrei prendere il coraggio a due mani e vedere quello che succede fuori dal mio balcone. Ete na questione 'economica' e ne approfitto per chiarirla una volta per tutte. Qua il tifo c'entra poco. E comunque la coppa finirà come sempre...
Data: 23/02/2017 - Autore: Miticofiaschi ®                  
Tanto per non dimenticarselo: sabato con la Vibonese, incazzati e rabbiosi. Non si molla un cazzo...FORZA LECCE,...rinnegati kakka.
Data: 23/02/2017 - Autore: lecceseintoscana ®                  
sono stato abituato ad andare allo stadio dall'età di sei anni ed il Lecce si è radicato in me. Non era così per tutti i miei compagni di gioco, ma non ne faccio una colpa a loro. Per me la differenza più significativa è questa: se un tifoso strisciato sventola una bandiera, sta sventolando la bandiera di una "fede" sportiva; se vince uno scudetto si fregia di aver vinto un titolo sportivo. Se io sto sventolando una bandiera giallorossa, sopratutto in trasferta, sto sventolando me ed il mio territorio, se vinco, vinco due volte; è qualcosa che va oltre lo sport. Gli U.L. e tutti noi allo stadio cantiamo "pericolo se vieni nel salento...io sono e sarò sempre salentino" oppure "te Lecce simu simu, addunca sciamu sciamu" Il gallipolino che ha esposto il suo striscione in portogallo si accontenterà di ripetere più volte il nome della squadra di torino. E non è mica poca la differenza eh?!!
Data: 23/02/2017 - Autore: cuntrastu          
SANTAROSA72 purtroppo non riesco a risponderti direttamente, sono a a lavoro e mi riesce difficile, ti assicuro, quello che mi hanno raccontato direttamente è vero, perché sentito con le mie orecchie da un ragazzo che ha partecipato attivamente a quello che scritto. Il gruppo che ha acquistato i biglietti è andriese e sono quelli che seguono le partite nella Curva torinese insieme agli ultras, se poi ne fanno parte integrante o altro questo non te lo so dire, ho riportato testualmente quello che mi è stato raccontato, che hanno <aiutato gli ultras gobbi pugliesi nell'acquisto dei biglietti e nel far entrare materiale in Curva Sud...> tra l'altro sta storia per quanto mi ha infastidito e stordito lho riferita direttamente anche ad esponenti degli UL proprio per farla uscire fuori e facendo loro nomi e cognomi degli interessati, altro qui sopra non posso dirti. Ti saluto e ti abbraccio pur non conoscendoti di persona. SAN PIETRO VERNOTICO TIFA SOLO LECCE
Data: 23/02/2017 - Autore: Fabrizio 1969          
Ok ok.non contestavo il fatto (che mi pare non sia manco la prima volta che succede) era semplice curiosità sul famoso gruppo ultras gobboandriese di cui non ricordavo l'esistenza.poi che siano sempre a torino lo so. Così come gente di tricase gallipoli lecce etc etc
Data: 23/02/2017 - Autore: santarosa72 ®                  
il discorso sui rinnegati torna ciclicamente sul forum da tempo immemore.pur vantando una"fedina penale" immacolata (sempre tifato Lecce, da quando mio padre mi portava al mitico Carlo Pranzo), fedina mai sporcata con altre squadre, io non sono d'accordo con la maggioranza dei forummisti che crocifiggono i cosiddetti rinnegati.la storia delle origini conta, ma sino ad un certo punto:conosco napoletani doc che tifano juve o romani doc che tifano inter, ma che vuol dire?mica un ravennate deve tifare ravenna ed un monzese monza, per forza.il nero violentato a parigi tifa inter.il tifo e' cosmopolita e non conosce sangue e confini.conosco 3-4 leccesi che tifano cagliari (sic, retaggio del campionato vinto e torino, altra eredita' del torino vincente anni 70).il tifo nasce da vari fattori:perche' tuo padre era milanista, perche' quando eri piccolo il milan dominava e ti e' rimasto negli occhi, il desiderio di"vincere"e quindi di avere una squadra nota, che periodicamente centra obiettivi e via dicendo.a me, leccese cittadino doc, non puo' che far piacere vedere che non leccesi tifano Lecce e non puo' che far dispiacere che leccesi non tifano Lecce, ma pretendere che tutte le persone nate a Lecce e provincia tifino giallorosso e' purissima utopia (ripeto, non succede nemmeno in citta' con squadre attrezzate per vincere, figurarsi a Lecce, dove il risultato piu' grosso conseguito e' una salvezza onorevole).Ma a me il vicino che ieri urlava al gol di Pjaca, non fa ne caldo ne freddo.godo meglio e piu' di lui quando perdono gli innominabili, se andro' in b, perche' io con la mia squadra ho un legame ombelicale, lui credo che dal vivo non li abbia mai visti giocare, povero lui. E' lui il poveretto ed io un privilegiato. che tifino quel che vogliono, poveri scemi, non ti curar di loro...La nostra e' una fede nobile, per privilegiati, facile tifare rubentus, ma noi siamo superiori a loro, credetemi.
Data: 23/02/2017 - Autore: carlopranzo ®                  
Diciamo che come in tutte le cose non bisogna fare di tutta l'erba un fascio. Quindi diciamo che ci sono (pochissimi) quelli che non tifando Lecce pur essendo di Lecce e provincia, portano comunque un certo rispetto per questa maglia. Ma la maggior parte di questi "signori" sono proprio dei coglioni che si sentono superiori e ti guardano dall'alto verso il basso. Ripeto ci sono anche quelli che riescono a portare rispetto, ma la maggior parte di loro è feccia.
Data: 23/02/2017 - Autore: Forman ®                  
Io ero a fare una passeggiata a Gallipoli l'anno scorso proprio la domenica in cui la juve vinceva l'ennesimo scudetto e non v dico che cosa organizzo' lo juve club proprio sulla via principale: bandieroni, musica alta con tanto d inno ufficiale, fumogeni...in mezzo ai turisti....mi facevano pena.
Data: 23/02/2017 - Autore: peppuzzinielluzzizzio ®                  
Ci scandalizziamo giustamente quando vediamo striscioni delle città salentine sparse per le Curve delle strisciate ma vi posso assicurare che c'è di peggio. Sono un tifoso del Lecce e solo del Lecce, vecchio stampo, classe 1969, sono di San Pietro Vernotico, a proposito di rinnegati e affini vi racconto brevemente un aneddoto legato ad alcuni elementi che si professano tifosissimi del Lecce, sempre in prima linea su Facebook e invitati frequentemente nelle TV locali. Quando venne la Juventus anni fa, aiutarono i tifosi bianconeri a entrare al Via del Mare centinaia di bandierine, nascondendo i cartoni la sera precedente al match! Inoltre sempre questi personaggi che ostentano la loro leccesità aiutarono i "gobbi" nell'acquisto di svariate centinaia di biglietti della partita e udite, udite, furono ripagati da un famosissimo gruppo del panorama ultras bianconero di Andria con banconote false! Praticamente li aiutarono e subirono pure l'umiliazione di essere raggirati, motivo per il quale è uscita fuori questa storia che mi è stata dettagliatamente raccontata da un ragazzo vicino a quell'ambiente giallorosso che vergognandosi come un cane, pur centrando poco, ha sentito il bisogno di confessarsi per "liberarsi" di quest'onta che lo perseguitava!
Data: 23/02/2017 - Autore: Fabrizio 1969 San Pietro Vernotico          
gli ultras gobbi, a parte torino, mi pare si spostino di sede al max a milano. gruppi ultras famosissimi andriesi??....forse club volevi dire. o qualche "succursale" autoeletta de drughi e fighters vari..
Data: 23/02/2017 - Autore: santarosa72 ®                  
Queste forme di individui (chiamarle persone sarebbe impegnativo) sono in ogni angolo d'Italia, e sono l'epidermide di frustrazioni causate da crisi di identità e di appartenenza mal gestite. È una patologia a tutti gli effetti: pur di sentirsi migliori di quanto non siano, sarebbero disposti di rinnegare la propria madre e il proprio padre, per proiettare la propria immagine sull'Olimpo del mondo. Il loro prototipo ideale è il figlio di Mario Merola nel film "Lo zappatore"...sulamente ca quiddhru all'urtimu se pente... :-)
Data: 23/02/2017 - Autore: e72          
ne è piena l'italia. se pensi alla campania poi, dove gente di bn, salerno, caserta, tifa napoli.....immagina se i leccesi tifassero bari perchè ci ha giocato maradona tre secoli fa...
Data: 23/02/2017 - Autore: santarosa72 ®                  
Benevento e Caserta tifano Napoli, ma gli abitanti del Cilento, ovvero i salernitani, e dell'Irpinia quindi gli avellinesi non si sentono e non tifano Napoli; tuttavia se di Juventini Napoli e Roma ne sono piene, figuriamoci in altre città dove il tifo è meno "radicale". Sono d'accordo con chi sostiene che, al di là degli scherzi, non possiamo stupirci né scandalizzarci per "costoro" e per le differenti ragioni che conducono a tale "aberrazione". Inneggiare "inthu alle igne nui simu nati, e sulle sthrate simu cresciuti" è la causa prima del Nostro Amore; sembra alquanto evidente che questo non sia un Privilegio universale e per quanti non ne beneficiano non possono che provare compassione. Tifino e si sentano "te ddunca olene", con una accortezza però, che portino il dovuto Rispetto "allu Lecce e alli Difensori te la Causa"; quando ciò non è avvenuto per ragioni di "decoro" non posso confessare le mie reazioni del passato....
Data: 23/02/2017 - Autore: e72          
se vi vedevate "CHI LHA VISTO" e le IENE comu aggiu fattu ieu evitavate di vomitare guardando in faccia dhri 4 rinnegati.
Data: 23/02/2017 - Autore: vecchiostampo ®                  
Buongiorno amici giallorossi, ci avviciniamo alla gara contro la vibonese, mi accorgo che siamo un po' tutti distratti da cose di poco conto, non è che sabato qualcuno si tira indietro? Tutti allo stadio basta pensare al Milan la Juventus l'Inter il Lecce è la nostra terra le nostre origini il nostro sangue, chi non tifa per questi colori è un rinnegato, non è degno di considerazione, non esiste. È un apolide.ho avuto il piacere di vivere al nord per dieci anni,.Non ho mai visto uno del nord tifare una squadra del sud, anzi se potevano ci deridevano, ma la nostra storia è purtroppo mischiata un po' all'ignoranza, i nostri tanti anni di letargo culturale sociale ed economico derivano proprio da scelte tipo quella di tifare per una squadra estranea solo perché vinceva, milanisti interisti juventini, ci chiedevamo da bambini per chi si facesse il tifo, senza sapere che stavano già tradendo la nostra terra la nostra cultura.
Data: 23/02/2017 - Autore: tonilecce          
E a me, tifoso del Lecce di LOCOROTONDO da due generazioni, che non dormo la notte per questa meravigliosa maglia, abbonato da sempre, che ha già il biglietto del treno per Foggia il 19/03.. mi fanno l'analisi del sangue.. e a quei quattro cuggh**** di Gallipoli e Racale senza vergogna nel tifare una strisciata in Portogallo cosa dovrebbero fare? INDEGNI RINNEGATI DI UNA TERRA CHE NON MERITATE
Data: 22/02/2017 - Autore: Truel ®                  
Non conosco dettagliatamente la situazione degli altri comuni salentini. Il mio paese è pieno di strisciati, di tutte e tre le razze. Per me possono fare come cazzu gli pare...sicuramente nella prossima vita rinasceranno lurdi di padre e di madre, finocchi e culla pizza piccinna.
Data: 23/02/2017 - Autore: galatonegr ®                  
Comunque posso assicurare che c sono più rinnegati a Lecce città che in mezzo Salento
Data: 23/02/2017 - Autore: peppuzzinielluzzizzio ®                  
A Galatone stati chini propriu cu tutti e tre li "clebbe" ihihi
Data: 23/02/2017 - Autore: coreleccese ®                  
C'è da dire che Gallipoli e Racale non è che contino orde di ammiratori giallorossi, la prima sopratutto.
Data: 23/02/2017 - Autore: pacaritu ®                  
pochi o unico (riferito alla prima) ma buono! ;)
Data: 23/02/2017 - Autore: ommene ®                  
Allora, tagliamo la testa al toro? Gallipoli è Gallipoli..Lecce è Lecce, entrambe rinomate in Italia e nel resto del mondo! Che senso ha mttere tra () la città capoluogo di provincia, quando Gallipoli lu sape tuttu lu mundu a drhu se trova? Pure voi, dai!
Data: 23/02/2017 - Autore: coreleccese ®                  
Il discorso dei "rinnegati" è maggiormente sentito nelle città di piccole / medie dimensioni, dove il senso di appartenenza al territorio è fortemente legato anche alla squadra di calcio. A Londra, con 12 squadre, non se ne curano, ad esempio. Personalmente, provo un sentimento di disprezzo nei confronti di chi tifa le grandi squadre (grandi de ccene, poi, ca quandu annu all'esteru suntu comu lu Lecce, in pratica) ma col tempo ho imparato a ignorarli totalmente. Tra l'altro un gallipolino che tifa Juve è doppiamente rinnegato, dal momento che dovrebbe tifare per la squadra del suo paese.
Data: 23/02/2017 - Autore: pacaritu ®             
Non farti il sangue acido! Quelli sono "sfigati" che cercano una rivalsa nella vita tifando Juve! Non sanno di tifare per una squadra ed una città che li considera "terroni"!
Data: 22/02/2017 - Autore: Campanile ®                  
aggiungo i genitori del loro amato presidente dall'inizio del novecento sino al dopoguerra si sono arricchiti sfrutando intensamente senza remore il sacrificio, il sangue e la fame di tante famiglie meridionali.E non mi dicano che i padroni/industriali erano tutti uguali vedi Olivetti. Adesso li fa sentire vincenti! Ma da che cosa? Non c'è bisogno di sentirsi vincenti nel calcio, meglio tifare una squadra con cui si condividono le origini, la cultura. Io amo il Lecce e l'amerò sempre. Orgogliosi delle proprie origini.
Data: 23/02/2017 - Autore: Achille da Gallarate          
E credimi vengono anche guardati con disprezzo, e tante cose brutte che non mi va neanche di stare qua a commentare che mi vengono i brividi solo a pensarci e pensare che dovremmo essere nati su un stesso suolo quello italico, so solo che da parte mia appena posso che vado in pensione più veloce della luce me ne torno nel mio Salento la terra dove mia madre mi diede i natali, forza Lecce, e viva il meridione d Italia.
Data: 23/02/2017 - Autore: Diabolikgiallorosso ®                  
È molto facile tifare per la squadra più forte di Italia, perchè nella vita, secondo queste persone bisogna essere dei vincenti e per essere dei vincenti basta stare dalla parte dei potenti. Questi Sventolano una bandiera di una città con cui non hanno nessun legame, culturale e affettivo. dicono ?noi vinciamo?. Ma noi chi?
Data: 22/02/2017 - Autore: Achille da Gallarate          
Anch'io ho reputato sempre assurdo che un tifoso del meridione d'Italia si enusiasmi cosi tanto per dei colori che fanno parte di una città e di un ambiente che non gli appartiene, che senza voler togliere la libertà di scelta a nessuno, lo trovo un controsenso.Certo che, se anche Roma e Lazio avessero avuto nella storia trionfi in ugual misura delle classiche tre conosciute, credo che a questo punto anche queste avrebbero avuto tifosi provenienti da ogni parte dello stivale, ma cmq non dimentichiamoci che è soprattutto al sud dove c'è un alta percentuale di rinnegati di tutte e tre le bandiere, perchè dal centro a salire, la cosa si fa più moscia, ognuno comincia a sostenere solo la propria città.
Data: 23/02/2017 - Autore: coreleccese ®             
Bravissimo Achille! Hai centrato perfettamente il tema! Noi tifosi del Lecce dobbiamo amare per forza maglia perché farlo è molto più difficile ma anche molto molto più bello! Chi tifa per la Juve o per il Real lo fa solo perché non sa perdere!!! FORZA LECCE!!!!!
Data: 23/02/2017 - Autore: Roberto ®             
Ma perché ve la prendete tanto? Io non li penso proprio. Ho imparato ad ignorarli. Ma li avete visti in faccia? Voi vorreste tifosi così nelle nostre fila? Menomale che tifano le strisciate
Data: 23/02/2017 - Autore: Doncarlo ®             
Bojinov riparte dalla seconda divisione cinese 22.02.2017 19.23 di Raffaella Bon Valeri Bojinov va in Cina. A pochi giorni dalla risoluzione del contratto con il Partizan Belgrado l'attaccante bulgaro passa al Meizhou Hakka, seconda divisione. Classe 1986, Bojinov è cresciuto calcisticamente in Italia dove ha fatto il suo esordio in Serie A appena quindicenne con la maglia del Lecce. Successivamente ha vestito le maglie di Fiorentina, Juventus, Parma, Verona, Vicenza e Ternana.
Data: 22/02/2017 - Autore: exavier1          
Striscioni di Racale, Melissano e Gallipoli in diretta su mediaset durante il prepartita Porto - Rubentus.....la prima cosa che mi è venuta da pensare 10 secondi fa, con molta pacatezza, molto riserbo, è.....SCIA' FACITI NCULU!!!
Data: 22/02/2017 - Autore: skasciamututtu ®                  
Quelli che per usare un termine scientifico, vengono chiamati "cugghiuni"
Data: 22/02/2017 - Autore: Forman ®                  
Il Rinnegato è un lurido infame. Devono perdere l'aereo e pagare 5000 euro a testa x tornare al loro paese barattando pure il loro culo! Lurdi.
Data: 22/02/2017 - Autore: torredellorsese ®                  
Più riguardo la formula dei playoff di quest'anno più capisco che dobbiamo vincere. Sempre.
Data: 22/02/2017 - Autore: wakawaka ®                  
Mo sta te disceti :-) Se penso a potenziali incontri con Parma, Pordenone, Venezia, Sambenedettese, Padova, Cremonese, c'è da rabbrividire....andare ai playoff quest'anno è un mezzo suicidio...
Data: 22/02/2017 - Autore: skasciamututtu ®                  
Ma no, manca il Cesena. Culla Cremonese chiamamu Nobile :-)
Data: 22/02/2017 - Autore: Miticofiaschi ®                  
Fu la squalifica "scientifica" di Barbas a regalarci la sconfitta in quella partita maledetta!!! Ricordo che non dormi per parecchie notti! Una delle delusioni più grandi della mia vita di tifoso del Lecce!
Data: 23/02/2017 - Autore: Roberto ®             
che brutti ricordi...sia per la mancata promozione che sul piano personale, visto che a Pescara la grandine mi distrusse l'auto nuova...dicuamo che quella partita mi costo' un milione di lire ( del 1987) di carrozziere...ci almenu iamu sciuti in A, sia affancxxx
Data: 22/02/2017 - Autore: Renato ®             
Limuerti de cavasin...
Data: 22/02/2017 - Autore: santarosa72 ®