Tabellino della partita

26/10/1975 - Lecce, stadio Via del Mare
7° giornata del Campionato di Serie C 1975/1976
Lecce 1Benevento 0
Jacoboni
Lorusso
Loseto
Mayer
Loprieno
Fatta
Beccati
Cannito
Montenegro
Fava
Nastasio
Garzelli
Cornaro
Fracassi
Iannucci
Zana
Ranzani
Iancarelli
Bertuccioli
Fichera
Cannata
Franceschelli
All.: RennaAll.: Santin Pietro
Eventi:
11' Gol Fava
Ammonizione Ranzani
Ammonizione Loprieno
Ammonizione Loseto
Arbitro: Chiri di Mantova
Note:
Pomeriggio di sole con leggero vento di tramontana che nel primo tempo ha soffiato alle spalle del Lecce. Ammoniti Loprieno e Loseto per scorrettezze, Ranzani (BN) per proteste. Spettatori circa 7.000 per un incasso di poco superiore ai 10 milioni. Angoli 7 a 5 (p.t. 2 a 2) per il Benevento. A disposizione in panchina per il Lecce il secondo portiere Moscarella, il terzino-stopper Bertuolo e l'attaccante Picat Re; per il Benevento il secondo portiere Orazi, lo stopper Fontana e il centrocampista Bovari.
Cronaca:
La Gazzetta del Mezzogiorno del 27 ottobre 1975 cos titola: " Il Lecce non fa faville, ma strappa al Benevento due punti scaccia-crisi" Una fiammata di bel gioco, costellata da un gol-capolavoro di Fava al 9', poi tutto o quasi come in passato, con un Lecce ancora senza un volto ben definito, ma smanioso di riprendere la strada del dopo-Chiricallo senza far penare[....] Dunque il Lecce ha cambiato allenatore e, rispettando la regola, ha conseguito anche la vittoria[..] E sia pure con tanti brividi e una certa sofferenza, la vittoria stata portata a termine da un Lecce che, soprattutto nel secondo tempo, ha visto i sorci verdi ed ha dovuto stringere i denti per non rovinare una festa che Fava aveva costruito realizzando un gol.spettacolo: scambio veloce Cannito-Fava, che, dopo aver stoppato il pallone con il petto se l' portato sul piede destro, facendo partire una sventola che Garzelli ha visto soltanto passare sotto il sette destro della porta. Un gol che servito anche a scatenare il Lecce che per una buona decina di minuti, durante i quali ha menato una danza infernale, ha fatto cose da pazzi. Un Lecce da antologia poteva durare a lungo? Ci sono state solo altre due iniziative. Territorialmente il Benevento ha dominato il Lecce nella ripresa[....] dal 16' al 34' del secondo tempo ha avuto a disposizione ben sei palle gol per equilibrare la rete di svantaggio.