Tabellino della partita

26/08/2001 - Lecce, stadio Via del Mare
1° giornata del Campionato di Serie A 2001/2002
Lecce 1Parma 1
Chimenti
Stovini
Popescu
Savino
Balleri
Giacomazzi
Conticchio
Piangerelli
Tonetto
Vugrinec
Chevanton
Frey
Djetou
Sensini
Cannavaro F.
Sartor
Lamouchi
Bolano
Junior
Nakata
Milosevic
Di Vaio
Allenatore:
Cavasin
Allenatore:
Ulivieri
Sostituzioni:
Giorgetti per Chevanton
Colonnello per Giacomazzi (67')
Sostituzioni:
Bonazzoli per Milosevic (47')
Marchionni per Sartor (66')
Appiah per Nakata (81')
Reti:
Chevanton (2') video

Reti:

Di Vaio (71') video
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Chevanton
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Djetou
ammonizione F. Cannavaro
ammonizione Lamouchi
ammonizione Bonazzoli
Arbitro: Trentalange di Torino
Note:
All'84' Frey respinge rigore di Vugrinec;
giornata molto calda con temperatura superiore ai 30°; campo in buone condizioni; corner: 4-2; minuti di recupero: p.t. 2, s.t. 3; spettatori: 12.845.
Cronaca:
Nel Parma Junior gioca al posto di Appiah; come quella preannunciata, invece, la formazione del Lecce. Al 2' Frey sta per lanciare in avanti il pallone ma non si accorge della presenza alle sue spalle di Chevanton: l'uruguagio ruba palla al portiere francese e insacca con un preciso pallonetto. Il primo tempo è un assedio giallorosso alla porta parmigiana, peccato che alcune azioni ben confezionate da Vugrinec e dagli ottimi centrocampisti del Lecce non abbiano il successo che meritano. Nel Parma Nakata è una comparsa anche grazie alla buona prova di Piangerelli; giornata da dimenticare invece per Tonetto e Balleri, in difficoltà con Junior. Nella ripresa il Lecce accusa il forte caldo e si limita a contenere le giocate - piuttosto lente e macchinose per la verità - dell'undici di Ulivieri. A questo punto Cavasin sostituisce i due uruguaiani adottando il modulo ad una sola punta. Ad inizio ripresa un bel colpo di testa di Cannavaro finisce alto sulla traversa. Il pareggio del Parma giunge a metà della seconda frazione, quando - sugli sviluppi di una punizione di Nakata finita sul palo - Di Vaio è lesto ad insaccare con un beffardo colpo di testa. Il Lecce riprende prontamente le redini del gioco andando all'assalto di un Parma ormai allo stremo delle forze, ma il generoso Vugrinec è troppo isolato per rendersi pericoloso. A quattro minuti dalla fine, tuttavia, proprio su un'azione solitaria del giocatore croato, Trentalange assegna un sacrosanto calcio di rigore che - clamorosamente - lo stesso Vugrinec fallisce.