Tabellino della partita

03/03/2007, ore 15:00 - Genova, stadio L. Ferraris
26° giornata del Campionato di Serie B 2006/2007
Genoa 1Lecce 0
Rubinho
Coppola M.
Criscito
De Rosa
Fabiano
Galeoto
Stellini
Milanetto
Rossi M.
Di Vaio
Greco
Pavarini
Arrieta
Cottafava
Diamoutene
Giuliatto
Munari
Polenghi
Tulli
Valdes
Juliano
Tiribocchi
Allenatore:
Gasperini
Allenatore:
Papadopulo
Sostituzioni:
Leon per Rossi M. (46')
Gasparetto per Di Vaio (65')
Masiello per Stellini (69')
Sostituzioni:
Tesser per Valdes (52')
Osvaldo per Tiribocchi (62')
Schiavi per Tulli (71')
Reti:
De Rosa (87') video
Reti:

Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Greco (36')
ammonizione De Rosa (42')
ammonizione Fabiano (79')
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Arrieta (14')
ammonizione Cottafava (46')
ammonizione Osvaldo (67')
2° ammonizione Arrieta (70')
ammonizione Diamoutene (76')
ammonizione Schiavi (82')
2° ammonizione Schiavi (84')
ammonizione Munari (89')
ammonizione Tesser (95')
Arbitro: Herberg di Messina
Note:
All'85' Leon ha calciato alto un rigore;
Rispettato 1' di raccoglimento per la morte del giornalista sportivo Giorgio Tosatti; terreno di gioco in discrete condizioni, giornata soleggiata e primaverile con temperatura sui 17░C; minuti di recupero: p.t. 0', s.t. 6'
Cronaca:
Inizio vivace, dopo 35'' punizione-cross per il Genoa, libera di testa la difesa salentina; al 2' Valdes prova il tiro da fuori, ma la palla va in curva. Al 6' punizione dalla destra per il Lecce, svetta sottomisura Tulli che insacca sotto l'incrocio dei pali. L'arbitro Herberg, per˛, annulla su segnalazione del guardalinee per un millimetrico fuorigioco dell'attaccante. Proteste, seppur contenute, di Papadopulo. Il secondo guardalinee ancora nel mirino: al 12' segnala un fuorigioco inesistente, sempre a Tulli che era scattato ben dietro l'ultimo difensore genoano. Al 14' Arrieta stende Rossi che stava andano via, giallo per lui. Al 15' la prima grande occasione gol della partita: Greco servito in area, si gira e calcia col destro, Pavarini para a fatica. A ridosso del 20' il Genoa spinge sull'accelleratore, al 22' corner dalla destra su cui De Rosa va di testa, ma la difesa giallorossa respinge in zona pericolo. Al 25' De Rosa rimette al centro un pallone da destra, Diamoutene anticipa Greco, ma rischia l'autogol: Pavarini salva sulla linea. Sul rovesciamento di fronte Tulli raccoglie un pallone a campanile e cerca la botta da fuori, ma il tiro non impensierisce Rubinho. Il canovaccio della partita sembra delinato: il Genoa pressa continuamente, il Lecce soffre, ma si difende con ordine. Al 31' azione di alleggerimento dei salentini, al tiro dai trenta metri con Juliano, palla alta sulla traversa. Al 35' bell'uno-due tra Greco e Di Vaio, sinistro da fuori dell'ex giocatore del Valencia con palla a lato. Al 36' Greco entra in area di rigore e si butta platealmente simulando un contatto con Diamoutene, Herberg giustamente lo ammonisce. Al 42' De Rosa entra in ritardo su Juliano, giallo anche per l'ex libero del Bari. Lecce un po' confuso in difesa, con Diamoutene (43') che rinvia male, la palla spiove in area e Arrieta Ŕ costretto al retropassaggio rischioso verso Pavarini. Al 44' ci prova ancora Di Vaio, con un destro a girare che non inquadra la porta del Lecce.
La ripresa si apre con l'ammonizione a Cottafava, che sul settore di destra stende Leon (subentrato a Rossi ad inizio ripresa). Sulla conseguente punizione, la palla calciata dallo stesso Leon incoccia clamorosamente sulla traversa. I rossobl¨ pressano, Di Vaio ha sui piedi la palla del vantaggio, ma il piatto destro da dentro l'area Ŕ centrale. Il Lecce punge in contropiede, Tiribocchi calcia sul primo palo sfiorando il montante. Al 52' Papadopulo si copre inserendo Tesser in luogo dell'impalpabile Valdes. Al 57' Pavarini esce improvvidamente su un cross da destra, la palla arriva a Di Vaio che a porta praticamente vuota non riesce ad inquadrare lo specchio. La partita col passare dei minuti sembra spegnersi; al 67' il neo entrato Osvaldo entra da dietro su Milanetto e si guadagna il quinto cartellino giallo della partita. Al 70' Arrieta commette fallo su Leon e l'arbitro gli mostra il secondo cartellino giallo; con la squadra ridotta in dieci Papadopulo si cautela ancora di pi¨ inserendo Schiavi al posto di Tulli (per l'attaccante romano una buona prestazione). A ridosso della mezz'ora anche i liguri restano in dieci, Greco si fa male durante un'azione d'attacco e chiede un cambio che non pu˛ esserci (Gasparini ne ha giÓ fatti tre). Qualche minuto dopo, comunque, l'attaccante rientra. Con il passare dei minuti, le squadre stanche, pi¨ che giocare si protesta, si ammonisce e si battono punizioni. All'80' disattenzione di Diamoutene che lascia in gioco Gasparetto, anticipato in extremis da un'uscita rischiosissima di Pavarini. All'82' Osvaldo anticipa il difensore e s'invola solo davanti a Rubinho, ma al momento di tirare si allunga il pallone e calcia sull'esterno della rete. All'84' Schiavi trattiene Gasparetto in modo evidente: Herberg fischia il rigore ed espelle il difensore, ammonito qualche secondo prima. Dal dischetto si presenta Leon, al primo rigore genoano, che calcia alto. All'87' il Genoa passa comunque in vantaggio: Gasparetto serve De Rosa in area, l'ex barese supera Tesser e batte Pavarini con un sinistro imparabile sul primo palo. Nel finale, l'arbitro Herberg - in piena crisi di nervi - ammonisce anche Munari per fallo su Greco. Al 93' Fabiano si infila in area e serve al bacio Leon, che davanti a Pavarini calcia ancora alto. I cartellini dell'arbitro Herberg sono l'ultima immagine di una gara nefasta: al 95' finisce sul taccuino del fischietto siciliano anche Tesser.