Tabellino della partita

04/06/2008, ore 19:00 - Pisa, stadio Romeo Anconetani
Campionato di Serie B 2007/2008 - Semifinale
Pisa 0Lecce 1
Morello
Zavagno
Trevisan
Raimondi
Feussi
D'Anna
Mezavilla
Gabionetta
Genevier
Juliano
Castillo
Benussi
Esposito
Fabiano
Polenghi
Angelo
Vives
Zanchetta
Ardito
Ariatti
Munari
Tiribocchi
Allenatore:
Ventura
Allenatore:
Papadopulo
Sostituzioni:
Ciotola per D'Anna (62')
Colombo per Juliano (69')
Zoppetti per Gabionetta (91')
Sostituzioni:
Budyanskiy per Vives (62')
Corvia per Tiribocchi (70')
Cottafava per Zanchetta (89')
Reti:

Reti:
Tiribocchi (56') video
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Feussi
ammonizione Zavagno
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Ardito
ammonizione Corvia
ammonizione Esposito
ammonizione Vives
Arbitro: Saccani di Mantova
Note:
Serata calda e nuvolosa; spettatori: 15.500; minuti di recupero: p.t. 1, s.t. 3; corner: 9-0.
Nessuno squalificato; azzerate le diffide del campionato.
Cronaca:
"Con un solo tiro in porta il Lecce mette le mani sulla finale playoff della serie B. Il Pisa per cercare di qualificarsi domenica prossima dovrebbe vincere con almeno due gol di scarto al Via del Mare. Al 10' st il gol che spezza l’equilibrio: lungo traversone da destra, Tiribocchi al limite dell’area aggancia, spazza via Raimondi di forza e con una botta di contro balzo infila alla destra di Morello. Fino a questo episodio, la partita si era trascinata con pochi sussulti su un unico binario: il Pisa a cercare spazi ma senza la dovuta velocità, il Lecce (al quale sono sufficienti due pareggi per passare il turno) col consueto approccio molto fisico a chiudere ogni spazio e con addirittura il sacrificio di Zanchetta e Ardito in marcatura rispettivamente sul trequartista Juliano e il regista Genevier. Il Pisa raramente trova il varco buono soltanto in un paio di occasioni. La prima al 5' con un inserimento di Juliano in area, tiro sporco a seguire, Castillo è sulla traiettoria e scarica sotto la traversa, ma l’assistente Pirondini coglie il centravanti in fuorigioco e l’arbitro annulla; la seconda al 40' con uno spunto di Castillo che da sinistra serve D’Anna al limite dell’area: l'ala tergiversa e conclude addosso a un difensore. Nel mezzo, il Lecce non aveva mai liberato l’unica punta Tiribocchi dall’isolamento, tranne che al 12', con un traversone di Angelo da destra intercettato da Feussi. Al 42' il primo vero tiro in porta della partita: punizione da destra di Genevier, colpo di testa in tuffo di Castillo, Benussi si ritrova la palla tra le mani e blocca in presa bassa. Dopo l’intervallo l’inerzia della partita non cambia, il Pisa che prova a fare la partita e il Lecce ad aspettare con la sua difesa sempre grintosa e concentrata, ma che al 6' st accusa una battuta a vuoto che non gli è fatale per pochi centimetri. Juliano va in pressing su Esposito al limite dell’area, si incunea da destra tutto solo e anziché tirare preferisce servire Castillo piazzato a due passi dalla porta, arriva Fabiano che spazza via. Occasione sprecata e pagata immediatamente caro dai nerazzurri, che pochi minuti dopo subiscono la rete di Tiribocchi. Senza quattro titolari, il Pisa pian piano si spegne e nonostante il passaggio al 4-4-2 con l'inserimento di Colombo, non va oltre un colpo di testa di poco a lato di Mezavilla al 34' st. Il Lecce controlla senza affanni e si appresta a vivere la finale di ritorno con serenità: l'ultima squadra ad aver violato il Via del Mare con due gol di scarto è stata la Juventus di Deschamps nell’aprile 2007." (www.lagazzettadelmezzogiorno.it)