Tabellino della partita

21/09/2011, ore 20:45 - Lecce, stadio Via del Mare
4° giornata del Campionato di Serie A 2011/2012
Lecce 1Atalanta 2
Bertagnoli
Cuadrado
Tomovic
Esposito
Mesbah
Obodo
Piatti
Giacomazzi
Grossmüller
Di Michele
Pasquato
Consigli
Masiello
Capelli
Manfredini
Peluso
Brighi
Padoin
Schelotto
Bonaventura
Moralez
Denis
Allenatore:
Di Francesco
Allenatore:
Colantuono
Sostituzioni:
Ofere per Pasquato (65')
Strasser per Obodo (69')
Corvia per Di Michele (74')
Sostituzioni:
Frezzolini per Consigli (34')
Bellini per Peluso (52')
Cigarini per Bonaventura (74')
Reti:

Mesbah (25') video

Reti:
Denis [rig.] (3') video

Denis (56') video
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Di Michele (9')
ammonizione Grossmüller (62')
2° ammonizione Grossmüller (63')
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Peluso (10')
ammonizione Denis (27')
ammonizione Moralez (50')
ammonizione Bellini (57')
ammonizione Schelotto (69')
Arbitro: Rocchi di Firenze
Note:
Cronaca:
"Denis [...] sigla il vantaggio bergamasco dopo soli 3'. La rete scaturisce da un calcio di rigore per un netto fallo di Mesbah su Schelotto, altro elemento in grossissima crescita. L'Atalanta si ritrova quindi già in vantaggio dopo pochi secondi dal via. E, paradossalmente, questo complica i piani di Colantuono e innesca una veemente reazione nei giocatori del Lecce. Pasquato si muove bene ed è un pericolo costante per la difesa ospite. I suoi lanci trovano spesso Di Michele che però non riesce a concludere come vorrebbe.
Le parate che Consigli deve fare non sono eclatanti, ma il giovane portiere bergamasco deve capitolare al 25'. Una palla arriva nell'area ospite, svetta su tutti capitan Giacomazzi che intende servire Grossmuller. Ma Manfredini tocca e fa un assist involontario a Mesbah che insacca da pochi metri. Per il guardalinee è offside e infatti la gioia del terzino viene smorzata dalla bandierina alzata dall'assistente del direttore di gara. Ma Rocchi non ascolta il collega e assegna la rete. Decisione giusta visto che il passaggio di Giacomazzi non era originariamente per Mesbah. E' il momento peggiore per l'Atalanta che sbanda clamorosamente dietro e gioca col baricentro troppo arretrato. Colantuono perde anche Consigli per infortunio e deve entrare il secondo portiere, Frezzolini. La squadra orobica si assesta nel finale del tempo e va al riposo sull'1-1.
L'inizio della ripresa vede un equilibrio maggiore, senza che una delle due squadre emerga nettamente sull'altra. Peluso rischia un secondo giallo su Piatti e saggiamente Colantuono lo cambia con Bellini. Al 10' Tomovic salva su Moralez con un grande intervento ma concedendo un corner. E dall'angolo arriva il 2-1 nerazzurro: Capelli tocca di testa prolungando sul secondo palo dove Denis è micidiale e con una girata volante insacca.
Questa volta la reazione del Lecce non c'è e l'Atalanta non rischia più di tanto in difesa. Si mette molto male per i salentini al 18' quando Grossmuller protesta per un fallo fischiato in favore di Moralez. Rocchi lo ammonisce e quindi, dopo la reiterata protesta del centrocampista, lo caccia con un cartellino rosso. E' la svolta del match: in inferiorità numerica il Lecce non crea più palle-gol, eccezion fatta per un tentativo di Di Michele. Nemmeno i cambi di mister Di Francesco incidono. I veri brividi, per i bergamaschi, arrivano solamente nel finale: ma prima Masiello e quindi Padoin salvano su Corvia. [...]" (Federico Sala - repubblica.it)