Tabellino della partita

26/03/2016, ore 14:30 - Cosenza, stadio San Vito
28° giornata del Campionato di Serie C1 2015/2016
Cosenza 3Lecce 4
Perina
Blondett
Ciancio
Arrigoni
Tedeschi
Di Nunzio
Statella
Caccetta
Arrighini
Cavallaro
Fiordilino
Perucchini
Alcibiade
Cosenza
Abruzzese
Lepore
Salvi
Papini
Legittimo
Surraco
Moscardelli
Doumbia
Allenatore:
Roselli
Allenatore:
Braglia
Sostituzioni:
La Mantia per Statella (67')
Criaco per Fiordilino (71')
Sostituzioni:
Liviero per Surraco (63')
Caturano per Doumbia (70')
Camisa per Lepore (83')
Reti:

Ciancio (29')

Cavallaro (74')


La Mantia (91')
Reti:
Moscardelli (6')

Surraco (62')

Tedeschi [aut.] (79')
Moscardelli (82')

Ammonizioni ed espulsioni:
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Abruzzese (52')
ammonizione Cosenza (66')
Arbitro: Guccini di Albano Laziale
Note:
Cronaca:
"[...] Pronti via il Lecce trova subito al 6 minuto il goal del vantaggio con Moscardelli che di testa batte Perina su assist magistrale dalla sinistra di Surraco.
La rete subita a freddo non scoraggia Caccetta e compagni che riorganizzano in fretta le idee e trovano il meritato pareggio con Simone Ciancio tornato in splendida forma che finalizza al meglio un contropiede esemplare avviato da Arrigoni, proseguito da Statella che smarca il terzino rossoblu solo davanti a Perucchini, palla che rotola in rete nonostante il tentativo disperato sulla linea del difensore pugliese Cosenza.
La ripresa vede il Cosenza pių intraprendente e meno timoroso che prova ad impaurire la squadra pugliese, ma gli uomini di Roselli vengono puniti al minuto 17 da Surraco che sfrutta alla grande un contropiede avviato da Moscardelli che libera il funambolo Doumbia che serve l'accorrente ala argentina che batte nuovamente Perina da due passi. Il Cosenza trova ancora la forza di reagire pareggiando la partita al 29 minuto con un tiro micidiale di Cavallaro che su assist del subentrato La Mantia fulmina imparabilmente Perucchini.
Il Marulla diventa una bolgia spingendo i padroni di casa verso l'impresa, urlo che rimane spezzato in gola quando Tedeschi al minuto 34 nel tentativo di anticipare Moscardelli fa autorete su un cross proveniente dalla destra di Caturano. Tre minuti dopo con il Cosenza tutto sbilanciato in avanti Moscardelli scattato sul filo del fuorigioco batte ancora una volta Perina per il goal del 4 a 2.
Sembra finita ma il Cosenza oggi non č mai domo, al minuto 42 l'arbitro annulla un goal ad Arrighini e in pieno recupero La Mantia con un bel colpo di testa fissa il punteggio sul 4 a 3 rendendo meno amaro il passivo per un Cosenza che ha dato tutto quello che aveva in corpo [...]" (Piergiorgio Giorno - www.cosenzapost.it)