Rispondi a questo messaggio:

Prima di fare statue, consideriamo i costi che i soci hanno dovuto sopportare in questi tre anni di gestione Meluso (2 in C, 1 in B); se è vero che, da un lato, le prime plusvalenze si sono viste a gennaio, anche se minime (Chiricò e Armellino), dall'altro ci sono da considerare gli investimenti fatti, quantificabili in più di 15 milioni di euro. In sintesi: Meluso ha fatto bene perché supportato da una società facoltosa e i complimenti vanno dati a tutti, anche ai soci, che hanno rilasciato ben tre fidejussioni bancarie per il mercato di quest'anno. Ricordo ancora una frase di Semone pronunciata in mia presenza allu barra vicino alla Banca del Salento: "Tutti bravi siti culli sordi mei" (cit. testuale).

pacaritu®