Rispondi a questo messaggio:

Bel discorso, assolutamente condivisibile.Non abbiamo mecenati o sceicchi in società, pertanto la sopravvivenza della nostra piccola grande squadra dipende dal saper trovare e valorizzare giovani, comprati a pochissimo e venduti a buon prezzo, in due brutali parole.Esempio che ci viene da altre società, che con un parco tifosi inferiore al nostro, con questo giochino prosperano tranquillamente nella massima serie (si parla sempre di Atalanta ed Empoli, io cito invece l?udinese, con una tifoseria numericamente irrisoria, sforna un buon giocatore ogni 2/3 anni, bilanci, credo, a posto, massima serie da due decenni o giù di lì, senza mai grossissimi patemi d?animo).E ì Pozzo, secondo me, ci guadagnano anche di sopra.Se lavori così, i risultati arrivano, sempre.il sogno:uno stadio piccolo, 15/20000 posti di proprietà, moderno, bello, con servizi tali da attirare famiglie.un sogno, ma se c?è una proprietà che può regalarcelo, questa è quella giusta, ma sarà difficile.Ecco perché sono totalmente fedele a questo presidente e ai suoi soci, anche se sono un po? allerta per tutto quel che si dice sul forum di Corvino da parte di tanti forummisti.Ma poi stoppo questi brutti pensieri dicendomi che il Presidente non può essere così babbione da farsi inchiappettare in questo modo, o almeno lo spero.E chiudo dicendo che, sono convinto, ma spero di sbagliare, dopo questa società, il nulla.Potremo trovare gente disponibile a gestirla in campionati minori, ma non vedo futuro professionistico dietro questi uomini, che, spero, risanino sempre meglio il bilancio è pongano solide e ferree basi del nostro settore giovanile, unica risorsa di società piccole e sostanzialmente squattrinate come la nostra.

carlopranzo®