Tabellino della partita

07/03/2004, ore 15:00 - Lecce, stadio Via del Mare
24° giornata del Campionato di Serie A 2003/2004
Lecce 0Siena 0
Sicignano
Siviglia
Bovo
Stovini
Abruzzese
Tonetto
Cassetti
Giacomazzi
Franceschini
Chevanton
Konan
Fortin
Cirillo
Juarez
Cufrè
Mignani
Lazetic
Vergassola
D'Aversa
Guigou
Flo
Ventola
Allenatore:
Rossi
Allenatore:
Papadopulo
Sostituzioni:
Bojinov per Konan (59')
Poleksic per Sicignano (73')
Mariniello per Giacomazzi (81')
Sostituzioni:
Junior per Flo (85')
Cucciari per D'Aversa (89')
Reti:
Reti:
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Siviglia
ammonizione Chevanton
ammonizione Tonetto
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Cirillo
ammonizione Vergassola
Arbitro: Rodomonti di Roma
Note:
Campo appesantito dalla pioggia; forte vento. Angoli: 10-4. Spettatori: 12mila circa.
Cronaca:
Nel Lecce mancano gli squalificati Ledesma e Bolano, e Bojinov è reduce dall'influenza; Rossi decide allora di dirottare Cassetti al centro del campo, insieme a Giacomazzi, e Tonetto sulla fascia destra, con il conseguente inserimento di Abruzzese nel reparto difensivo. Papadopulo deve invece rinunciare a Chiesa e Taddei. I primi minuti vedono un buon Siena e al 4' Sicignano si salva con i piedi su una conclusione di Flo. All'8' Bovo e Ventola si scontrano nel tentativo di colpire di testa un cross: le conseguenze sono tre punti al sopracciglio per il barese e una fasciatura al capo per il difensore giallorosso, ma i due restano stoicamente in campo. Il dominio del Siena dura solo un quarto d'ora: al 17' Chevanton delizia il "Via del Mare" con una fantastica rovesciata, ma Fortin ci arriva. Ora è il Lecce a fare la partita, ma il Siena non concede spazi: la marcatura su Chevanton è durissima, e l'uruguaiano si becca anche un'ammonizione per una "vendetta" su Mignani. Padroni di casa ancora pericolosi sul finire del tempo: al 42' Tonetto si procura un buon pallone, ma il suo tiro viene ancora neutralizzato dal portiere senese; poco dopo Chevanton semina il panico nella difesa toscana, ma l'ex Juarez si salva in angolo. Nel secondo tempo le squadre non riescono a produrre gioco, anche per le difficili condizioni del campo, e le conclusioni arrivano solo su calci piazzati: il Siena ci prova con Cirillo e D'Aversa, il Lecce con Chevanton, ma oggi l'uruguaiano non riesce ad inquadrare la porta. Al 25' grosso pericolo per la porta giallorossa: Sicignano, sofferente per una microfrattura alla mano, non riesce a bloccare il pallone sull'attacco di Flo, per fortuna Stovini riesce a rinviare; il portiere leccese deve però abbandonare il campo. Dieci minuti dopo il Lecce perde anche Giacomazzi, bloccato dai crampi. I giocatori accusano la fatica e il gioco si spegne; oltretutto il Lecce praticamente disputa gli ultimi minuti in dieci, con Chevanton - dolorante ad una coscia - che resta in campo solo perchè Delio Rossi ha già effettuato le tre sostituzioni.