Tabellino della partita

19/09/2001, ore 20:30 - Messina, stadio Giovanni Celeste
1° giornata di Coppa Italia 2001/2002
Messina 2Lecce 1
Marruocco
Accursi
Di Meglio
Sportillo
D'Alterio
Bellotti
Romano
Marra S.
Tedoldi
Gutierrez
Marra F.
Frezzolini
Juarez
Malusci
Pivotto
Cirillo
Giorgetti
Winklaar
Billy
Colonnello
Vucinic
Cimirotic
Allenatore:
Arrigoni
Allenatore:
Cavasin
Sostituzioni:
Aiardi per Marruocco (55')
Godeas per Sportillo (65')
Obbedio per Romano (70')
Sostituzioni:
Testa per Giorgetti (46')
Konan per Cimirotic (65')
De Braco per Cirillo (81')
Reti:
Bellotti [rig.] (13') video

Marra (77') video
Reti:

Cimirotic [rig.] (43') video

Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Accursi
Ammonizioni ed espulsioni:
2° ammonizione Pivotto (60')
ammonizione Pivotto
ammonizione Juarez
ammonizione Billy
Eventi:
Arbitro: Gabriele di Frosinone
Note:
Cronaca:
Non sembrava davvero una partita di Coppa Italia quella giocata tra Messina e Lecce. Gara molto combattuta sin dall'inizio, già al 13', infatti, il maldestro Pivotto atterrava Francesco Marra in piena area di rigore: dal dischetto Bellotti infilava Frezzolini a fil di palo. Il primo tempo scorreva così con varie occasioni da una parte e dall'altra, ma - proprio quando sembrava che la prima frazione si sarebbe conclusa con il vantaggio peloritano - Cimirotic aggiustava la situazione con un gol pesantissimo sempre dal dischetto. Da notare che l'arbitro Gabriele di Frosinone - prima di concedere il rigore al Lecce - seguiva le indicazioni del guardalinee assegnando un semplice corner a favore dei giallorossi, successivamente fermava il gioco ed assegnava il penalty tra le vibranti proteste dei siciliani. La ripresa regala meno emozioni del primo tempo, ma al 60' - su azione di contropiede messinese - ancora Pivotto atterrava un avanti sicialiano: per lui doppia ammonizione ed espulsione. Il Lecce in 10 non resisteva all'assedio della squadra dello stretto che al 77' passava in vantaggio con rete di Salvatore Marra, il messinese raccoglieva un preciso cross dalla destra, si liberava facilmente da Colonnello e tirava da posizione angolatissima, Frezzolini toccava il pallone che finiva poi sotto l'incrocio dei pali per il definitivo 2-1.