Tabellino della partita

08/09/2002, ore 17:00 - Ascoli Piceno, stadio Cino e Lillo Del Duca
1° giornata di Coppa Italia 2002/2003
Ascoli 2Lecce 2
Cejas
Montalbano
Tangorra
Savini
Aronica
Lavecchia
Montesanto
Cingolani
Di Venanzio
Brienza
Parks
Rossi
Bovo
Silvestri
Stovini
Abruzzese
Donadel
Piangerelli
Tonetto
Giacomazzi
Corallo
Chevanton
Allenatore:
-
Allenatore:
Rossi
Sostituzioni:
Bonfiglio per Brienza (46')
Bonetto per Aronica (52')
La Vista per Parks (64')
Sostituzioni:
Zoppetti per Corallo (46')
Konan per Tonetto (73')
Savino per Abruzzese (91')
Reti:


Di Venanzio (28')
Bonfiglio [rig.] (58')
Reti:
Silvestri (2') video
Corallo (7')


Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Tangorra
ammonizione Savini
Ammonizioni ed espulsioni:
2° ammonizione Bovo (36')
ammonizione Stovini
ammonizione Donadel
ammonizione Piangerelli
ammonizione Bovo
Arbitro: Brighi di Cesena
Note:
Al 51' Cejas para rigore di Chevanton.
Cronaca:
Partita subito in discesa per il Lecce. Al 2', infatti, Silvestri raccoglie la palla dopo un palo di Giacomazzi e segna il suo primo gol in maglia giallorossa. Al 7' gran lancio dalle retrovie per Corallo che supera Cejas e segna il raddoppio. Giallorossi che vanno sullo 0-2 al secondo tiro in porta della partita. Al 28', sugli sviluppi di un corner, l'Ascoli riesce a dimezzare lo svantaggio con Di Venanzio che fa partire un bolide dal limite dell'area di rigore: vano nella circostanza il tentativo di salvataggio sulla linea di Abruzzese. La palla, infatti, beffa Rossi e s'insacca. Al 36' Bovo viene costretto ad un fallo che gli costa l'espulsione. Nel finale di tempo Ascoli ancora pericoloso con un colpo di testa di Brienza (45') che viene messo in corner da Gegé Rossi. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina, poi, c'è un gran tiro da fuori area da parte di Savini con palla di pochissimo fuori. La ripresa si apre con un episodio decisivo. Al 50', sugli sviluppi di una punizione di Chevanton da trenta metri, Zoppetti viene strattonato in area di rigore: per l'arbitro Brighi - che applica le nuove regole sulle trattenute negli ultimi sedici metri - è penalty che lo stesso giocatore uruguagio, dal dischetto, spreca con un tiro centrale e a mezza altezza. Il portiere Cejas, prima di rimanere spiazzato, si butta infatti dalla parte giusta e neutralizza facilmente il tiro dagli undici metri. Al 58', negli ultimi sedici metri del Lecce, c'è una spinta del difensore giallorosso Donadel su Bonfiglio che l'arbitro vede e sanziona ancora una volta con il penalty. Dal dischetto lo stesso attaccante ascolano trasforma spiazzando Rossi. Al 69', su un cross dalla destra, colpo di testa di Bonfiglio (ancora lui) con palla che va alta di pochissimo sulla traversa. Al 75' il portiere argentino dell'Ascoli Cejas sbaglia il rinvio e regala la palla a Chevanton. L'uruguagio, però, da trenta metri circa, fallisce la ghiotta opportunità dimostrando di non essere proprio in giornata. All'80' ancora il bomber Chevanton si fa vedere, ma la sua punizione rasoterra da venticinque metri si spegne di pochissimo sul fondo. All'86' tiro dal limite di Di Venanzio con palla alta di poco e, un minuto più tardi, Bonfiglio si fa parare un tiro a botta sicura da Generoso Rossi.