Tabellino della partita

17/04/2005, ore 15:00 - Torino, stadio Delle Alpi
31° giornata del Campionato di Serie A 2004/2005
Juventus 5Lecce 2
Buffon
Pessotto
Thuram
Cannavaro
Zambrotta
Camoranesi
Appiah
Tacchinardi
Nedved
Ibrahimovic
Del Piero
Sicignano
Diamoutene
Paci
Stovini
Rullo
Cassetti
Dalla Bona
Giacomazzi
Valdes
Vucinic
Konan
Allenatore:
Capello
Allenatore:
Zeman
Sostituzioni:
Blasi per Tacchinardi (57')
Birindelli per Pessotto (78')
Zalayeta per Del Piero (91')
Sostituzioni:
Konan per Valdes (46' p.t.)
Mattioli per Pinardi (72')
Eremenko per Cassetti (79')
Reti:

Appiah (16') video
Ibrahimovic (34') video
Ibrahimovic (43') video
Nedved (55') video
Ibrahimovic (82') video

Reti:
Vucinic (7') video





Dalla Bona [rig.] (89') video
Ammonizioni ed espulsioni:
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Cassetti
Arbitro: Trefoloni di Siena
Note:
Terreno di gioco in discrete condizioni; spettatori poco più di 20.000.
Cronaca:
Il Lecce si presenta a Torino per nulla initimidito dal prestigio del suo avversario e i primi minuti di gioco mettono in evidenza la spregiudicatezza tattica di Zeman: al 9' Pinardi recupera una conclusione di Cassetti e batte a rete; la respinta di Buffon è preda di Vucinic, che porta il Lecce in vantaggio. I giallorossi però, pur in vantaggio, non cercano di chiudere gli spazi alla Juventus, ma insistono con un fuorigioco esasperato: al 16' il veloce Appiah infila agevolmente l'altissima difesa del Lecce e si presenta davanti a Sicignano insieme a tre suoi compagni di squadra. Per l'attaccante juventino il gol del pareggio è una passeggiata. Il primo tempo continua a vedere una divertente altalena di occasioni: il Lecce si fa pericoloso più volte con Vucinic e, in generale, gli attacchi del Lecce creano scompiglio nella difesa bianconera; Valdes e Pinardi impazzano sui due fronti della linea offensiva e risultano spesso imprendibili per Zambrotta e Thuram. Eppure, prima dell'intervallo, la Juve mette a segno altre due reti: per ben due volte Ibrahimovic riesce ad eludere il fuorigioco del Lecce e a battere Sicignano.
La doppietta dello svedese prepara ad un secondo tempo decisamente più tranquillo per la Juventus e già all'11' Nedved spegne le residue velleità dei giallorossi con un gran tiro da fuori area. Sul 4-1 i bianconeri non hanno difficoltà a gestire l'incontro, tanto più che il Lecce è falcidiato dagli infortuni, dopo Valdes, anche Pinardi e Cassetti sono costretti ad abbandonare il gioco. Ibra firma la tripletta con un bel destro a girare e pochi minuti prima del fischio finale, il signor Trefoloni rende meno pesante la sconfitta del Lecce assegnando il penalty per un dubbio fallo di Cannavaro su Konan.