Tabellino della partita

27/01/2002, ore 15:00 - Lecce, stadio Via del Mare
20° giornata del Campionato di Serie A 2001/2002
Lecce 1Brescia 3
Chimenti
Silvestri
Popescu
Juarez
Balleri
Superbi
Piangerelli
Giacomazzi
Tonetto
Vugrinec
Chevanton
Castellazzi
Bonera
Petruzzi
Mangone
Schopp
Filippini A.
Giunti
Filippini E.
Sussi
Toni
Baggio R.
Allenatore:
Cavasin
Allenatore:
Mazzone
Sostituzioni:
Giorgetti per Superbi (51')
Bojinov per Balleri (69')
Sostituzioni:
Tare per Baggio (72')
Calori per Schopp (77')
Yllana per Toni (83')
Reti:

Chevanton (26') video


Reti:
Toni (6') video

Toni (64') video
Filippini E. (89') video
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Balleri
ammonizione Popescu
ammonizione Juarez
ammonizione Chevanton
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Bonera
ammonizione A. Filippini
ammonizione E. Filippini
ammonizione Petruzzi
ammonizione Sussi
Arbitro: Gabriele di Frosinone
Note:
Le due squadre hanno giocato con il lutto al braccio e hanno rispettato un minuto di silenzio ad inizio gara per la morte del difensore del Brescia Vittorio Mero.
Corner: 4-2; minuti di recupero: p.t. 1, s.t. 5; spettatori: 12.600.
Cronaca:
Alla prima occasione della gara il Brescia si porta in vantaggio, cross di Filippini verso Toni che insacca al volo. Al 17' Chevanton č strattonato da Bonera, fallo da ultimo uomo, ma il difensore bresciano viene solo ammonito; la conseguente punizione viene battuta da Vugrinec, ma Castellazzi mette in corner. Al 26' gran passaggio di Popescu per Chevanton che si infila nella retroguardia biancoazzurra e infila l'estremo difensore. Al 29', su distrazione della difesa giallorossa, Toni entra in area e calcia un diagonale parato da Chimenti. Al 37' altra ingenuitā della difesa giallorossa e botta da venticinque metri di Emanuele Filippini messa in corner da Chimenti. La ripresa si apre, al 54', con la gran rifinitura di Chevanton per Giacomazzi che davanti a Castellazzi manca l'aggancio. Al 58' gran cross di Tonetto e spettacolare tiro al volo dal limite dell'area di Gioretti che termina fuori di poco. Al 64' cross di Baggio dal fondo e testa sottomisura di Toni che insacca il raddoppio del Brescia beffando per la seconda volta il suo marcatore, il colpevole Silvestri. Al 75' grande penetrazione dell'esordiente Bojinov che salta quattro avversari, entra in area e calcia ma Castellazzi mette in corner. All'89', in contropiede, Emanuele Filippini scarta Chimenti e da posizione defilatissima mette in rete il gol dell'1-3, poi scoppia in lacrime a causa della grande tensione e commozione per la morte di Mero.