Tabellino della partita

03/02/2002, ore 15:00 - Torino, stadio Delle Alpi
21° giornata del Campionato di Serie A 2001/2002
Juventus 3Lecce 0
Buffon
Thuram
Ferrara
Montero
Pessotto
Conte
Tacchinardi
Davids
Nedved
Del Piero
Trezeguet
Chimenti
Silvestri
Juarez
Stovini
Cirillo
Conticchio
Piangerelli
Giacomazzi
Tonetto
Vugrinec
Chevanton
All.: LippiAll.: Rossi
Eventi:
13' Gol Conte
56' Gol Trezeguet
58' Sostituzione Balleri per Cirillo
58' Sostituzione Zambrotta per Conte
59' Gol su rigore Del Piero [rig.]
60' Sostituzione Zenoni per Pessotto
67' Sostituzione Maresca per Nedved
79' Sostituzione Bojinov per Vugrinec
82' Sostituzione Malusci per Stovini
Ammonizione Maresca
Ammonizione Balleri
Ammonizione Chevanton
Arbitro: Trefoloni di Siena
Note:
Corner: 6-2; minuti di recupero: p.t. 2, s.t. 3; spettatori: 30.000.
Cronaca:
Parte bene la Juve: al 1' gran tiro di Nedved dal limite che colpisce in pieno il palo. Al 6' testa di Trezeguet su cross di Del Piero e parata centrale di Chimenti. Al 13' cross dalla sinistra di Pessotto e testa vincente di Conte che lascia immobile l'incolpevole portiere giallorosso. Al 18' cross dalla destra e testa di Giacomazzi respinta in corner miracolosamente da Buffon. Il primo tempo, in pratica, finisce qui. Nella ripresa Lecce che cerca il pareggio, ma la Juventus sempre pericolosa. Al 47' punizione di Thuram, rifinitura aerea di Conte, e Trezeguet che manca l'aggancio davanti a Chimenti. Al 51' punizione dal limite di Del Piero e grande parata di Chimenti. Al 56' lancio di Del Piero per Nedved, il ceco al volo serve Trezeguet che sempre di prima segna in posizione regolare. Dopo due minuti il negativo Balleri atterra in area Del Piero, la palla passa lontanissima e irraggiungibile dall'azione ma Trefoloni fischia il penalty. Dal dischetto Del Piero trasforma di potenza alla destra di Chimenti, il portiere giallorosso intuisce ma non ci arriva. L'ultima vera azione pericolosa della gara arriva al 63': cross di Piangerelli e testa di Chevanton che Buffon mette in corner. Al 93', infine, punizione dal vertice sinistro dell'area di Chevanton e grande riflesso dell'estremo difensore juventino che evita il gol della bandiera del Lecce.