Tabellino della partita

30/04/2006, ore 15:00 - Roma, stadio Olimpico
36° giornata del Campionato di Serie A 2005/2006
Lazio 1Lecce 0
Peruzzi
Oddo
Siviglia
Belleri
Stendardo
Behrami
Liverani
Mauri
Zauri
Di Canio
Rocchi
Sicignano
Rullo
Saidi
Diamoutene
Esposito
Delvecchio
Marianini
Giacomazzi
Pinardi
Vucinic
Konan
Allenatore:
Delio Rossi
Allenatore:
Rizzo
Eventi:
1' Ammonizione Saidi
17' Ammonizione Belleri
28' Sostituzione Babł per Konan
30' Ammonizione Rullo
57' Gol Rocchi
59' Ammonizione Delvecchio
69' Sostituzione Cozzolino per Vucinic
69' Ammonizione Diamoutene
75' Sostituzione Valdes per Pinardi
78' Sostituzione Manfredini per Liverani
82' Espulsione diretta Babł
83' Ammonizione Esposito
Arbitro: Gava di Conegliano Veneto
Note:
Osservato 1' di raccoglimento in memoria dei soldati italiani uccisi in Iraq;
Terreno di gioco in buone condizioni; minuti di recupero: p.t. 2, s.t. 4 (+ 1); corner: 9-3; tiri in porta: 4-6; assist: 4-0; fuorigioco: 3-1; palle perse: 7-5; palle recuperate: 11-8; falli subiti: 19-14; possesso palla: 52%-48%.
Cronaca:
Pronti-via e Lazio subito pericolosa con un lancio da centrocampo raccolto di testa in area da Stendardo, Sicignano para. L'arbitro Gava (seconda presenza in serie A) diventa subito protagonista con un'ammonizione lampo a Saidi (1' e 20''). Al 10' bianco-celesti pericolosi: Di Canio va al cross da sinistra, Zauri raccoglie l'invito con un destro di controbalzo che sorvola la traversa. Di Canio č ancora protagonista al 13', allorchč supera Esposito ed esplode un destro fuori misura. Sul rovescimento di fronte c'č una buona opportunitą per Konan, che da ottima posizione calcia addirittura in fallo laterale. Al 15' Di Canio rischia il giallo quando supera Del Vecchio con un tunnel e poi va a terra platealmente in area di rigore. Gava sorvola. Al 22' primo tiro in porta della gara per Vucinic, che spedisce il pallone in curva. Decisamente migliore lo spettacolo che il montenegrino offre al 24': gran giocata nello stretto e tentativo di tiro (a botta sicura) frustrato in extremis da Siviglia. Al 25' la Lazio costruisce una grossa palla gol. Mauri batte una punizione a sorpresa, Di Canio si trova solo davanti a Sicignano, lo scarta, poi a porta vuota non inquadra lo specchio. Al 30' Zauri fa partire un destro con effetto ad uscire che sfiora il palo. Passano due minuti e Diamoutene rischia di combinarla grossa lanciando Rocchi, poi il difensore africano recupera evitando persino di concedere il corner. Al 33' gran lancio di Babł (subentrato a Konan, toccato duro da Belleri) per Pinardi il cui destro termina sull'esterno della rete. Al 39' l'ultima occasione del tempo. Diagonalizazzione di Belleri per Rocchi che, a tu per tu con Sicignano, fa partire un sinistro altissimo.
Nella ripresa il match diventa molto modesto, anche se la Lazio spinge con pił insistenza. Al 50' lancio di Liverani per Rocchi che manca l'aggancio per un soffio. Al 51' Rullo serve bene Vucinic, tiro dell'attaccante appena in area deviato in angolo da Belleri. Al 57' il gol partita: il neo-entrato Pandev lancia alla perfezione Rocchi, l'attaccante veneziano brucia Saidi (ottimo fino a quel momento) e supera Sicignano con un sinistro ad incrociare. Dopo la rete dei capitolini, per trovare un tiro verso la porta occorre aspettare il 73', quando Oddo prova da lontanissimo, trovando Sicignano pronto. Al 77' bello scambio Giacomazzi-Babł, ma il brasiliano spreca tutto con un cross troppo sul portiere. All'80' i salentini costruiscono la palla gol pił nitida della gara, con Esposito che va al cross da destra favorendo lo stacco aereo di Valdes, Peruzzi para. All'82' Babł raccoglie una provocazione di Siviglia e lo strattona al collo, guadagnandosi il cartellino rosso diretto. All'84' il Lecce prova a pareggiare col neo-entrato Cozzolino, il quale prolunga di testa un lancio di Valdes e costringe Peruzzi all'angolo. L'ultima occasione č sempre per Cozzolino, che tenta un diagonale dalla sinistra ma non impensierisce Peruzzi.