Tabellino della partita

01/11/2006, ore 15:00 - Frosinone, stadio Matusa
6° giornata del Campionato di Serie B 2006/2007
Frosinone 2Lecce 1
Zappino
Perra
Cannarsa
Pagani
Ischia
Lodi
Anaclerio
Rimoldi
Di Venanzio
Margiotta
Di Nardo
Rosati
Angelo
Schiavi
Diamoutene
Rullo
Giacomazzi
Juliano
Vives
Babù
Osvaldo
Valdes
Allenatore:
Iaconi
Allenatore:
Zeman
Sostituzioni:
Galasso per Margiotta (59')
Lacrimini per Di Venanzio (67')
Carbone per Rimoldi (85')
Sostituzioni:
Tulli per Babù (73')
Camorani per Rullo (87')
Reti:

Lodi (46') video
Margiotta [rig.] (58') video
Reti:
Valdes (19') video


Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Anaclerio
ammonizione Di Venanzio
ammonizione Rimoldi
Ammonizioni ed espulsioni:
2° ammonizione Osvaldo (80')
ammonizione Rosati
ammonizione Vives
ammonizione Osvaldo
Arbitro: Marelli di Como
Note:
La partita, in programma per il 6/10, è stata spostata al 1/11 per richiesta del Lecce: i salentini avevano infatti Diamoutene e Petras indisponibili per la chiamata in nazionale. Angoli: 8 a 3 per il Frosinone. Recupero: 2’ e 3’ .
Cronaca:
Al 2' un errore del centrocampo leccese lancia Margiotta ai limiti dell’area, ma Rosati riesce ad opporsi alla conclusione. Al 10’ il sostituto di Benussi è impegnato da Lodi, al 14’ ancora da Margiotta. Il Lecce risponde con gli affondi di Valdes: al 7’ il cileno se ne va in dribbling e serve Vives, la cui conclusione è ribattuta; al 19’ Valdes sfonda ancora da sinistra elude l'uscita del portiere con un passaggio verso il centro dell'area e viene premiato da un rimpallo che lo mette in condizione di insaccare nella porta ormai vuota. Il gol dà maggiore slancio al Lecce e apre nuovi spazi nella retroguardia ciociara. Al 30’ ancora Valdes serve all’indietro Vives, il cui tiro termina di poco alto. Al 40', al termine di una bella azione in velocità, Osvaldo colpisce il palo con Zappino immobile. Pochi minuti dopo il portiere del Frosinone scivola nel bel mezzo di un banale controllo di palla, Osvaldo se ne impossessa ma non riesce a centrare lo specchio della porta da posizione angolatissima.
La ripresa si apre con una conclusione da 20 metri di Lodi, che da posizione angolata inventa un sinistro a girare che scavalca il portiere del Lecce e finisce in rete sbattendo sulla faccia inferiore della traversa. Un minuto dopo Di Nardo sfiora il raddoppio, ma è provvidenziale un intervento in tackle di Rullo. Al 57’ Lodi, su un lancio da centrocampo, batte in velocità Diamoutene e viene atterrato in area da Rosati: il calcio di rigore viene trasformato da Margiotta. La reazione del Lecce è affidata ancora a Valdes, che imbecca prima Babù e poi Diamoutene, ma le conclusioni non lasciano il segno. All’80’ Osvaldo prosegue l’azione nonostante il fuorigioco fischiato dell'arbitro e poi protesta nei confronti del direttore di gara, che lo manda negli spogliatoi con due cartellini gialli. Negli ultimi minuti Zeman tenta il tutto per tutto inserendo Camorani al posto di Rullo e gli spazi lasciati dalla retroguardia leccese costringono per due volte Rosati a salvare sugli avversari lanciati a rete. Il Lecce invece va vicino al pareggio al 48’, quando Angelo, Vives e Valdes concludono a ripetizione, senza però riuscire a trovare il varco vincente verso la porta.