Tabellino della partita

14/10/2006, ore 16:00 - Lecce, stadio Via del Mare
7° giornata del Campionato di Serie B 2006/2007
Lecce 1Rimini 2
Benussi
Angelo
Diamoutene
Schiavi
Rullo
Giacomazzi
Juliano
Vives
Babł
Osvaldo
Tulli
Handanovic
Vitello
Milone
Peccarisi
Ragonesi
Cristiano
Baccin
Pagano
Ricchiuti
Valiani
Jeda
Allenatore:
Zeman
Allenatore:
Acori
Eventi:
3' Espulsione diretta Diamoutene
3' Sostituzione Petras per Tulli
4' Autogol Petras [aut.]
17' Espulsione diretta Peccarisi
18' Gol Ricchiuti
20' Gol Schiavi
63' Sostituzione Camorani per Giacomazzi
63' Sostituzione Digao per Jeda
67' Sostituzione Matri per Ricchiuti
69' Sostituzione Cozzolino per Babł
71' Sostituzione Tasso per Cristiano
Ammonizione Jeda
Ammonizione Osvaldo
Ammonizione Juliano
Ammonizione Rullo
Ammonizione Cristiano
Ammonizione Valiani
Ammonizione Baccin
Arbitro: Stefanini di Prato
Note:
Spettatori paganti 4.076 per un incasso di 43.286 euro; abbonati 3326 per una quota di 27.503 euro. Angoli 5-3 per il Lecce . Recuperi: 2' e 5'.
Cronaca:
La partita ha una svolta decisiva gią al secondo minuto, quando Diamoutene atterra Jeda lanciato a rete. Non senza qualche esitazione, l'arbitro espelle il giocatore del Lecce, costringendo Zeman a far rientrare in panchina Tulli, in favore di Petras. La scelta si rivela infelice: alla ripresa del gioco il Rimini sfrutta un fuorigioco fatto male e affonda sulla destra, sul tiro-cross di Pagano Petras entra in scivolata ad un metro dalla linea di porta e spinge la palla in rete. Dopo un quarto d'ora il signor Stefanini ristabilisce la paritą numerica: Peccarisi protesta per un presunto fallo di mani di Vives ed anche per lui la gara finisce anzitempo. Ma il Rimini non si perde d'animo e sfrutta una nuova incertezza dei difensori leccesi: uno scambio Baccin-Ricchiuti lancia a rete quest'ultimo, che - solo davanti al portiere leccese - firma il 2-0 con un rasoterra che passa tra le gambe di Benussi. Passano solo pochi minuti e al 20' Schiavi riapre la partita, saltando pił in alto di tutti su un corner battuto da Babł. Ma il Lecce, nei restanti 70' non riuscirą ad acciuffare il pareggio, anche per merito di un Rimini sempre attivo e pericoloso. I romagnoli reclamano anche un rigore per mani di Petras allo scadere del primo tempo, il Rimini. I salentini invece recriminano per un evidente fallo di mani di Digao ad un quarto d'ora dalla fine, ma Stefanini lo giudica (probabilmente a ragione) involontario, ma per il resto non riescono a rendersi veramente pericolosi. Neppure gli ingressi di Camorani e Cozzolino danno maggiore incisivitą in avanti e il Rimini con autoritą riesce a controllare sempre la partita e a condurre in porto un importante successo esterno.