Tabellino della partita

22/12/2006, ore 20:30 - Lecce, stadio Via del Mare
18° giornata del Campionato di Serie B 2006/2007
Lecce 1Vicenza 2
Benussi
Angelo
Diamoutene
Petras
Polenghi
Camorani
Juliano
Vives
Caccavallo
Osvaldo
Valdes
ZancopŔ
Fissore
Nastos
Scardina
Viskovic
Rigoni
Raimondi
Helguera
Padoin
Cavalli
Sgrigna
All.: ZemanAll.: Gregucci
Eventi:
3' Sostituzione Paonessa per Sgrigna
10' Ammonizione Polenghi
21' Gol Cavalli
28' Ammonizione Vives
41' Ammonizione Helguera
55' Ammonizione Nastos
70' Gol Diamoutene
73' Sostituzione Schwoch per Paonessa
77' Gol Cavalli
84' Sostituzione Crovari per Cavalli
86' Ammonizione Crovari
89' Sostituzione Rullo per Polenghi
89' Sostituzione HerzÓn per Vives
89' Sostituzione Bab¨ per Caccavallo
Arbitro: Ciampi di Roma
Note:
Serata fredda e piovosa, terreno di gioco pesante ma in buone condizioni. Spettatori: 5.000; minuti di recupero: p.t. 1', s.t. 4'. Squalificati: Giacomazzi. Da www.museovicenzacalcio1902.net i seguenti dati statistici: Angoli 8 a 2 per il Lecce, Tiri in porta Lecce 6 - Vicenza 8, Tiri fuori dallo specchio Lecce 3 - Vicenza 6, Falli commessi Lecce 14 - Vicenza 16, Fuorigioco Lecce 8 - Vicenza 7,
Cronaca:
"[...] GiÓ al primo minuto si capisce bene quali siano le intenzioni della squadra ospite: una svista (la solita) della difesa giallorossa e Cavalli si lancia in area, Benussi esce e tenta di respingere di piedi, ma devia il tiro verso la porta ed a sventare il pericolo arriva Diamoutene (il migliore di tutta la gara) a salvare sulla linea di porta. Al 5' si vede il Lecce con Caccavallo che tenta il tiro da fuori area, ZancopÚ devia in corner, battuto, Ŕ ancora il giovane attaccante talentino provarci ed ottiene di nuovo un corner. Il Lecce punzecchia un po', niente di che, mentre il Vicenza si mostra com'Ŕ, non una grande squadra, ma quadrata e ben messa in campo, tant'Ŕ che al 20' arriva il solito gol (solito, perchÚ copia conforme di quelli giÓ subiti dal Lecce): Cavalli sfugge allo sguardo della difesa, ma soprattutto all'inefficace rincorsa di Petras, si trova solo contro Benussi e vince l'uno a uno segnando il gol del primo vantaggio. Il resto del primo tempo si segnalano solo gli errori del Lecce, in sequenza: al 21' Valdes in area, sottoporta, non aggancia (o forse proprio non vede) il cross di Angelo; al 25' un'iniziativa (una delle poche) di Osvaldo non termina a conclusione; al 34' Vives serve un cross perfetto per Valdes che per˛ non supera ZancopÚ in uscita; al 41' la punizione dalla distanza battuta da Valdes arriva in areaů ma nessuno la vede e ZancopÚ blocca agilmente. Nel frattempo il Vicenza non ha costruito molto ma probabilmente si stava solo risparmiando o preparando. All'inizio della ripresa il Vicenza si mostra dalle parti di Benussi con un colpo di testa (alto sulla traversa) di Padoin e poi scomparsa lasciando un po' la scena ai tentativi del Lecce, prima con una punizione dalla distanza battuta da Osvaldo, poi con un tiro da fuori area di Vives, che costringe ZancopÚ alla massima estensione per deviare in corner, sui cui sviluppi, Diamoutene di testa mette dentro segnando il gol del momentaneo pareggio. Ma i ragazzi di Gregucci riprendono in mano la situazione, avanzano sino a trovare lo spazio giusto: al 31' sugli sviluppi di un corner, a difesa schierata, Cavalli mette dentro ed Ŕ 1 a 2, ed Ŕ anche la fine di questa partita. Anzi no, va detto che al 42' della ripresa, si verifica l'azione pi¨ significativa, ma anche pi¨ enigmatica del Lecce: mister Zeman effettua un triplice cambio proprio a tre minuti dalla fine (se si escludono i quattro di recupero, non ancora comunicati dal quarto uomo), fuori Caccavallo, Vives e Polenghi rispettivamente per Herzan, Rullo e Bab¨. Ma lo stadio non ha gradito, questa che a molti Ŕ sembrata una presa in giro. Buon Natale Lecce [...]" (Valeria Potý - www.ilsole24ore.com)