Tabellino della partita

20/01/2007, ore 16:00 - Lecce, stadio Via del Mare
20° giornata del Campionato di Serie B 2006/2007
Lecce 1Napoli 1
Pavarini
Diamoutene
Rullo
Schiavi
Giacomazzi
Mingozzi
Polenghi
Valdes
Vives
Juliano
Tiribocchi
Iezzo
Cannavaro P.
Domizzi
Grava
Maldonado
Savini
Bogliacino
Dalla Bona
Gatti
Bucchi
De Zerbi
Allenatore:
Papadopulo
Allenatore:
Reja
Sostituzioni:
Camorani per Mingozzi (57')
Herzàn per Giacomazzi (67')
Petras per Polenghi (78')
Sostituzioni:
Trotta per Grava (72')
Amodio per Gatti (83')
Sosa per Bucchi (85')
Reti:
Polenghi (13') video

Reti:

De Zerbi (24') video
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Polenghi (13')
ammonizione Tiribocchi (18')
ammonizione Camorani (60')
ammonizione Schiavi (91')
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione De Zerbi
ammonizione Gatti
Arbitro: Girardi di S. Donà di Piave
Note:
Terreno di gioco in perfette condizioni; minuti di recupero: p.t. 0', s.t. 4'.
Cronaca:
"[...] Papadopulo, subentrato un mese fa a Zeman (ex di entrambe le squadre che non gioca la sua partitissima), schiera un 4-3-2-1 che vede subito in campo i nuovi acquisti Pavarini e Tiribocchi. Giacomazzi più avanzato con Valdes a supporto dell’attaccante ex Chievo. Il tecnico ex Lazio e Siena è sempre stato sconfitto dall’allenatore del Napoli. Con Calaiò squalificato, Reja rilancia De Zerbi dal primo minuto, conferma Gatti a centrocampo con Dalla Bona. Cannavaro e Grava rientrano. Il tutto sotto gli occhi di 3000 tifosi azzurri che smentiscono in pieno i cattivi presagi legati a una gara ritenuta a rischio.
Pronti-via e il Lecce spaventa, e tanto, il Napoli. Scattato sul filo del fuorigioco, Juliano si presenta solo davanti a Iezzo, ma incredibilmente mette a lato sull’uscita del numero uno azzurro. E dopo un buon inizio da parte di entrambe le squadre, il Lecce passa al 13’. Angolo di Diamoutene, Domizzi perde completamente Polenghi, che ha tutto il tempo di staccare alla perfezione e mettere di testa nell’angolino in alto alla sinistra di Iezzo. È il gol che dà sicurezza ai salentini e mette in crisi il Napoli. Gli uomini di Papadopulo prendono coraggio e tengono il pallino del gioco, mentre il Napoli sviluppa una manovra lenta, prevedibile, che non sfonda sulle fasce e che prova invece sempre con lanci da dietro che non portano a nulla, visto che Bucchi non si vede. Appena prova a imbastire un qualcosa che somigli ad un’azione il Napoli pareggia. È il 24’. Da Domizzi a Bogliacino che da sinistra di prima dà a Bucchi che al volo passa a De Zerbi: il fantasista ex Catania sempre al volo lascia partire un sinistro che Pavarini può solo intuire. Da qui è solo Napoli: De Zerbi ci prova altre tre volte da lontano, Bucchi di testa sfiora il palo. Ma è sempre De Zerbi che al 35’ semina due difensori con un pallonetto e lascia partire un sinistro che sfiora il palo.
Il secondo tempo è tutto del Napoli. In 10 minuti la squadra di Reja spreca almeno tre ottime occasioni. Prima, in verità, ci pensa l’assistente Biasutto, che all’11 annulla un gol a De Zerbi che sembra dietro alla linea dei difensori quando colpisce al volo con un bellissimo sinistro sul cross di Grava. Poi l’incredibile doppio palo di Bogliacino (19’), che su ottimo invito del solito De Zerbi, di esterno sinistro supera Pavarini ma il pallone si ferma prima sul legno alla destra del portiere, poi lento lento va a colpire anche l’altro, prima che la difesa leccese rinvii. E al 21’ è proprio De Zerbi a sprecare un'ottima occasione solo davanti a Pavarini, mentre poteva anche servire Dalla Bona liberissimo. Ancora nel finale, De Zerbi si vede respingere un gran sinistro da Pavarini, dopo una punizione rimpallata di Maldonado [...]" (Elisabetta Russo - www.gazzetta.it)