Tabellino della partita

01/05/2007, ore 15:00 - Trieste, stadio N. Rocco
30° giornata del Campionato di Serie B 2006/2007
Triestina 2Lecce 3
Rossi
Pivotto
Abruzzese
Kyriazis
Pesaresi
Briano
Allegretti
Rossetti
Marchesetti
Piovaccari
Testini
Pavarini
Polenghi
Diamoutene
Cottafava
Giuliatto
Munari
Zanchetta
Vives
Tesser
Valdes
Osvaldo
Allenatore:
Varrella
Allenatore:
Papadopulo
Sostituzioni:
Bianco per Testini (65')
Eliakwu per Marchesetti (77')
Sostituzioni:
Rosati per Tesser (6')
Tiribocchi per Valdes (46')
Juliano per Vives (57')
Reti:
Marchesetti (10') video

Pesaresi (38') video


Reti:

Valdes (17') video

Munari (67') video
Osvaldo (81') video
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Kyriazis (48' p.t.)
ammonizione Allegretti (53')
ammonizione Bianco (69')
ammonizione Rossetti (87')
Ammonizioni ed espulsioni:
espulsione Pavarini (5')
Arbitro: Romeo di Verona
Note:
Al 17' espulso il tecnico del Lecce Papadopulo;
Giornata soleggiata con temperatura sui 23°C; recupero: p.t. 3', s.t. 3'; corner: 10-5.
Cronaca:
Sembra partire bene il Lecce (dopo pochi secondi Osvaldo calcia dal limite, ma il suo destro è alzato miracolosamente in angolo da Rossi), in realtà peggio di così il match non poteva iniziare: sono trascorsi appena 5' e il portiere Pavarini ferma una ripartenza bruciante della Triestina con un fallo da ultimo uomo su Testini, appena fuori area di rigore. Per l'arbitro Romeo di Verona è espulsione diretta e calcio di punizione in favore degli alabardati (che batterà Allegretti senza esito). Papadopulo è costretto alla prima sostituzione e, un po' a sorpresa, non esce nessun attaccante (per Rosati va fuori Tesser). Attorno al 10' succede un po' di tutto: prima un giocatore della Triestina commette un fallo di mano in area di rigore (volontario, ma l'arbitro non se ne accorge), poi sul rovesciamento di fronte i padroni di casa si portano in vantaggio: Marchesetti riceve un lancio dalla destra, a tu per tu con Rosati lo supera con un rasoterra, Diamoutene salva, ma la palla ritorna nuovamente a Marchesetti che con un destro da posizione angolatissima infila la porta salentina. Nonostante lo svantaggio e l'inferiorità numerica il Lecce riesce comunque a mantenere la superiorità tecnica a centrocampo. Così, al 17' i giallorossi pareggiano, grazie al "Pajarito" Valdes: il cileno chiude un triangolo con Munari e conclude dal limite dell'area sotto l'incrocio dei pali. L'esultanza polemica costa cara a Papadopulo (che protesta con il quarto uomo per l'episodio di prima), subito dopo i festeggiamenti per il gol, infatti, l'arbitro si avvicina al tecnico toscano e gli intima di lasciare il campo, espulso. Le due squadre, ora, giocano senza i rispettivi allenatori in panca (il triestino Varrella era squalificato). Al 22' Valdes prova ancora a sorprendere l'ex Gegè Rossi, ma il suo tiro dalla distanza termina alto sulla traversa. La Triestina punge ancora con Marchesetti (24'), che riesce a saltare tre difensori e poi è chiuso miracolosamente in corner. La gara è vibrante, al 27' Piovaccari si ritrova incredibilmente in gioco per un errore della difesa salentina, Diamoutene riesce ad impedire che l'azione diventi letale. Sul rovesciamento di fronte, Lecce pericoloso, ma la difesa triestina chiude in angolo. Al 37' Triestina incredibilmente vicina al gol: Marchesetti tira un bolide da dentro l'area, la palla finisce sulla traversa e poi ritorna in campo, dove c'è Testini che conclude a botta sicura, ma Vives salva sulla linea. Al 38' i padroni di casa ripassano in vantaggio: Romeo concede una punizione dal limite per fallo su Testini, parte Pesaresi con un sinistro che, anche grazie ad una deviazione in barriera di Vives, manda la palla nell'angolo alla destra di Rosati. Lecce sotto choc, al 39' la difesa sbaglia un disimpegno, Piovaccari si presenta davanti a Rosati ma è chiuso in corner. In chiusura di tempo, Allegretti ci prova ancora su punizione dalla distanza, Rosati para centralmente.
Nella ripresa, Papadopulo (dalla tribuna Vip) cambia subito: fuori Valdes e dentro Tiribocchi. Al 50' Testini vede Rosati fuori dai pali e cerca di sorprenderlo dalla distanza, palla fuori. Al 65' Varrella si copre, tirando fuori Testini e inserendo Bianco. Al 67' Lecce sfortunato, Zanchetta batte una punizione da posizione centrale, ma Gegè Rossi va a togliere il pallone dalla porta. Subito dopo, però, sugli sviluppi di un corner dalla destra, Munari pareggia con un'incornata di testa dal centro dell'area di rigore, la palla s'insacca proprio nell'angolo alla destra di Rossi. Papadopulo, che evidentemente non ama usare cellulari, scende dalla tribuna e si porta proprio a ridosso della panchina salentina, dando indicazioni al suo vice sul campo. Dopo il pareggio del Lecce i giuliani inseriscono anche Eliakwu. La gara si velocizza, la Triestina preme ma il Lecce è pericoloso in contropiede. Tiribocchi è molto mobile, guadagna preziosi minuti attirando i falli dei giocatori di casa. Il cinismo del Lecce paga e all'81' Osvaldo realizza il vantaggio: l'attaccante riceve una punizione da centrocampo, beffa la coppia di "addormentati" Kyriazis-Mignani e, dopo aver fatto sedere anche Gegè Rossi, mette dentro il 2-3 finale. In contropiede il Lecce potrebbe chiudere la partita all'86', ma il destro in diagonale di Tiribocchi si schianta sul palo alla destra del portiere triestino.