Tabellino della partita

25/05/2008, ore 15:00 - Messina, stadio San Filippo
41° giornata del Campionato di Serie B 2007/2008
Messina 1Lecce 3
Manitta
Galeoto
Rea
Parisi
Stendardo
Surraco
Coppola
Cordova
D'Aversa
Schetter
Biancolino
Benussi
Polenghi
Diamoutene
Angelo
Fabiano
Budyanskiy
Vives
Ardito
Ariatti
Abbruscato
Tiribocchi
Allenatore:
Di Costanzo
Allenatore:
Papadopulo
Sostituzioni:
Degano per Schetter (46')
Gaveglia per Rea (46')
Angotti per Cordova (81')
Sostituzioni:
Cottafava per Fabiano (46')
Konan per Abbruscato (59')
Diarra per Tiribocchi (80')
Reti:


Biancolino (34') video

Reti:
Vives (5') video
Tiribocchi (11') video

Vives (54') video
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Coppola
ammonizione Parisi
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Fabiano
ammonizione Budyanskiy
ammonizione Vives
Arbitro: Bergonzi di Genova
Note:
Giornata calda; terreno di gioco in discrete condizioni; corner: 11-4; minuti di recupero: p.t. 2, s.t. 2;
Squalificati: Corvia, Munari, Zanchetta;
Cronaca:
"[...] Grazie a questo successo i pugliesi restano a un punto dal Bologna e possono ancora sperare nella promozione diretta. Gara comunque piacevole nonostante il grande caldo ma praticamente chiusa dai salentini con due gol in appena undici minuti.
Il tecnico Di Costanzo preferisce una sorta di passerella per i senatori mentre in panchina dà spazio ai giovanissimi. Papadopulo invece sa di dover vincere a tutti i costi e per questo si affida alla coppia offensiva Abbruscato-Tiribocchi. E si vede subito che i pugliesi sono molto decisi nei primi minuti con Vives e Tiribocchi al tiro. Poi al 5' arriva facile facile il gol del Lecce con Angelo che dalla destra mette in area e Vives da pochi passi trafigge Manitta. Il Messina ci sta 4 minuti a reagire collezionando quattro calci d’angolo ed in uno di questi Benussi salva la sua porta con uno spettacolare intervento su colpo di testa di Biancolino. A sorpresa però arriva il 2-0 piuttosto involontario: cross di Tiribocchi, la palla s'impenna e sorprende Manitta. Ci provano i giallorossi ma Cordova è sfortunato perchè dai trenta metri centra la traversa. La squadra salentina bada a gestire il vantaggio, quella peloritana fa poco e inevitabilmente la gara si spegne.
La sveglia al 34' Biancolino, abile a controllare in area un pallone di Cordova, a liberarsi dell’avversario e del portiere Benussi e mettere in rete. Il secondo tempo si apre come il primo e già dopo 3 minuti Manitta compie il miracolo in uscita su Abbruscato. Il Lecce chiude i conti al 9' quando ancora Vives s'invola in area e complice un incerto Manitta sigla il 3-1 con un rasoterra. Poi la gara si addormenta e persino tra i numerosi tifosi del Lecce scende il silenzio dopo la notizia del gol del Bologna a Mantova.[...]" (www.lagazzettadelmezzogiorno.it)