Tabellino della partita

15/01/2010, ore 20:45 - Ancona, stadio del Conero
22° giornata del Campionato di Serie B 2009/2010
Ancona 1Lecce 1
Da Costa
Milani
Cosenza
Cristante
Zavagno
Surraco
Catinali
De Falco
Miramontes
Colacone
Mastronunzio
Rosati
Angelo
Terranova
Fabiano
Mazzotta
Munari
Giacomazzi
Vives
Mesbah
Defendi
Corvia
Allenatore:
Salvioni
Allenatore:
De Canio
Sostituzioni:
Schiattarella per Surraco (62')
Mustacchio per Miramontes (82')
Sostituzioni:
Belleri per Angelo (80')
Marilungo per Mesbah (82')
Reti:

Miramontes (74') video
Reti:
Mesbah (60') video

Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Catinali (44')
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Angelo (41')
ammonizione Vives (92')
Arbitro: Bergonzi di Genova
Note:
Rispettato 1' di raccoglimento in memoria delle vittime del terremoto di Haiti;
Terreno di gioco in buone condizioni; fuorigioco: 3-3, corner: 7-6; minuti di recupero: p.t. 0, s.t. 4; possesso palla: 52%-48%; tiri dentro (totali): 9 (15)-12 (19); più palle recuperate: Fabiano, Terranova (27); più passaggi riusciti: Vives (48); più tiri: Corvia (7);
Squalificati: Baclet.
Cronaca:
Avvio vivace, con rapide azioni da una parte e dall'altra. Al 10' contrasto in area di rigore tra Surraco e un difensore del Lecce, per Bergonzi è giustamente tutto regolare. Il primo tiro verso la porta è dell'Ancona: punizione-cross di Miramontes e colpo di testa di Colacone per la facile parata di Rosati. 12' sugli sviluppi del primo corner della gara, tiro-cross di Surraco e respinta sopra la traversa del portiere leccese.
22' occasionissima per Colacone, il centravanti scatta in posizione regolare, si presenta davanti a Rosati ma non riesce a superarlo. L'Ancona guadagna solo un corner, il Lecce si salva da una situazione difficile. 25' Surraco si presenta in area salentina, ma la difesa ospite riesce ad anticiparlo all'ultimo momento. 27' gran destro di Colacone da fuori area, Rosati con i pugni mette in corner.
Il Lecce si vede al 30' con un cross vellutato di Munari, sul quale Corvia non riesce però ad intervenire sul secondo palo. 35' Colacone per Miramontes al limite dell'area, sinistro al volo e parata centrale di Rosati. Un minuto dopo occasione per Mastronunzio, il quale devia un pallone sottomisura, ma lo colpisce troppo sotto e l'azione si perde sopra la traversa.
41' fallo da dietro a centrocampo di Angelo che si becca il primo giallo del match: il brasiliano, diffidato, salterà Lecce-Piacenza. 45' è in coda la più grande emozione del primo tempo del Lecce: punizione di Giacomazzi, la palla s'infila nel cuore dell'area, dove Fabiano calcia a botta sicura trovando la respinta di Da Costa, si avventa sul pallone Munari, ma il portiere dell'Ancona si supera respingendo ancora. Fabiano conclude ancora in porta, ma ormai in fuorigioco.
Ripresa subito frizzante, con Corvia che guadagna un corner dopo pochi secondi. 53' Corvia prova il tiro da trenta metri, ma Da Costa non si fa sorprendere. Al 60' il Lecce passa in vantaggio al termine di una ripartenza: Corvia lascia partire un tiro-cross che coglie l'incrocio dei pali, la palla ritorna al centro dell'area, dove Mesbah trova un piatto destro vincente.
Ma i giallorossi sfiorano incredibilmente il raddoppio che gelerebbe la partita. Al 65' Mesbah fa un'altra azione delle sue, palla al centro per Corvia, anticipato da Cristante, e il palo alla destra di Da Costa salva l'Ancona da un clamoroso autogol. 68' stavolta Corvia ha la coscienza sporchissima: su l'ennesimo cross di Mesbah, l'attaccante - sul filo del fuorigioco - deve solo spingere il pallone in rete, ma calcia sul fondo. 71' contropiede dei giallorossi, con Giacomazzi per Angelo, destro in diagonale del brasiliano, palla larga alla destra di Da Costa.
Dopo tante occasioni favorevoli, il Lecce è castigato al 73': Schiattarella al cross da destra, Angelo non chiude su Matias Miramontes che di testa insacca il pareggio. Risposta leccese all'83' con Corvia, che prova il tiro da fuori area, Da Costa respinge. 87' Fabiano in area anconetana cerca la deviazione di testa verso il secondo palo, la palla sfila sul fondo. Due minuti dopo Corvia si presenta davanti al portiere, che però non lo fa passare e il Lecce non guadagna nemmeno corner. 93' occasione Ancona: Mastronunzio davanti a Rosati trova la clamorosa respinta del portiere, poi ci riprova, ma salva Terranova; rovesciamento di fronte, Marilungo solo davanti al portiere, che altrettanto incredibilmente sbarra la strada al vantaggio giallorosso. Finisce tra le emozioni una sfida da vertice. A cura di Michele Vaccari