Tabellino della partita

10/11/2010, ore 20:45 - Lecce, stadio Via del Mare
11° giornata del Campionato di Serie A 2010/2011
Lecce 1Inter 1
Rosati
Rispoli
Gustavo
Giuliatto
Brivio
Vives
Olivera
Giacomazzi
Di Michele
Mesbah
Jeda
Castellazzi
Santon
Lucio
Cordoba
Chivu
Zanetti J.
Obi
Biabiany
Coutinho
Pandev
Eto'o
Allenatore:
De Canio
Allenatore:
Benitez
Sostituzioni:
Ofere per Jeda (65')
Coppola per Brivio (82')
Piatti per Olivera (86')
Sostituzioni:
Milito per Pandev (46')
Stankovic per Biabiany (56')
Mancini per Obi (84')
Reti:

Olivera (78')
Reti:
Milito (75')

Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Brivio (51')
ammonizione Rispoli (62')
ammonizione Gustavo (71')
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Milito (80')
Arbitro: Valeri di Roma 2
Note:
Cronaca:
"[...] Solo tre minuti: è quanto dura il vantaggio dell'Inter, che per 180 secondi assapora la terza vittoria consecutiva di fila. E' Olivera, al primo gol in maglia giallorossa, a rispondere a Milito, al terzo centro in campionato. Non è un caso che proprio il Principe si infuri dopo il gol del pareggio, beccandosi anche un giallo di frustrazione. Milito sperava che il suo tocco di destro al 31' della ripresa, seguito da dedica a Samuel, potesse essere decisivo. Decisivo quanto Eto'o, che aveva piazzato l'assist dopo un dribbling prolungato in mezzo a tre da applausi. Meno applausi per la difesa nerazzurra tre minuti dopo, quando su un corner da destra di Mesbah Olivera è lasciato libero di dal limite dell'area piccola, per l'1-1.
[...] Per il resto Benitez ritorna al 4-2-3-1, piazza Obi insieme a Zanetti davanti alla difesa e il 19enne gli darà una risposta importante. Corre per due, come i suoi compagni facevano l'anno scorso, effettua qualche chiusura importante e riparte per rilanciare le punte. Con Milito inizialmente in panca, tocchrebbe e Coutinho, Biabiany e pandev innescare Eto'o: ci riescono raramente, e Samu per tutto il primo tempo calcia verso la porta solo palloni "sporchi". Il francese però, sfruttando una delle rare praterie concesse dal Lecce, servirebbe a pandev la palla del facile 1-0: Goran calcia a botta sicura, Rosati si supera. Gran parata, ma qualche responsabilità anche del macedone, solo in mezzo all'area. Non è questo, però, il motivo per cui toccherà a lui lasciare il posto a Milito: entrambi rientrano da infortuni, Benitez sceglie una staffetta per evitare ricadute. Non ci saranno nuovi stop muscolari, e solo un po' di timore per Lucio: di questi tempi, è un evento da segnalare.
Il Lecce non si snatura contro i campioni d'Italia: De Canio lo schiera comunque col 4-3-3, in cui Jeda fa il centravanti atipico, rientrando spesso a centrocampo, e Di Michele e Mesbah stanno larghi. Specie quest'ultimo, sulla sinistra, in terpreta bene il ruolo, costringendo Lucio a uscite fuori zona per contrastarlo. A Destra si propone invece spesso Rispoli, per il resto i giallorossi restano piuttosto compatti. Non rischia tantissimo il Lecce, salvo quando Eto'o decide di nascondergli la palla e farla ricomparire sui piedi di Milito. Il gol di Olivera premia gli sforzi collettivi della squadra di De Canio e le parate di Rosati: il punto è anche suo." (Valerio Clari - repubblica.it)