Tabellino della partita

14/11/2010, ore 15:00 - Udine, stadio Friuli
12° giornata del Campionato di Serie A 2010/2011
Udinese 4Lecce 0
Handanovic
Benatia
Coda
Domizzi
Isla
Inler
Asamoah
Armero
Sanchez
Di Natale
Floro Flores
Rosati
Rispoli
Giuliatto
Gustavo
Brivio
Mesbah
Giacomazzi
Vives
Olivera
Di Michele
Jeda
Allenatore:
Guidolin
Allenatore:
De Canio
Sostituzioni:
Angella per Domizzi (69')
Abdi per Floro Flores (79')
Badu per Di Natale (86')
Sostituzioni:
Piatti per Brivio (29')
Munari per Giacomazzi (46')
Donati per Olivera (73')
Reti:
Di Natale (10') video
Di Natale (24') video
Di Natale (40') video
Floro Flores (56') video
Reti:




Ammonizioni ed espulsioni:
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Olivera
Arbitro: Mazzoleni di Bergamo
Note:
Al 92' Handanovic para un rigore calciato da Di Michele.
Cronaca:
"[...] Sin dalle prime battute di gioco, si capisce subito che la squadra bianconera in palla e decisa a far sua la partita. Imprendibili per il povero Rispoli Armero e Di Natale sulla sinistra; poi fatica l'intera retroguardia ospite a contenere Sanchez, autore di una prova maiuscola con continui e illuminanti lanci di prima. Come all'8', quando il cileno libera Di Natale verso la porta, chiuso dal bravo Rosati in uscita. L'estremo difensore giallorosso per non pu nulla 3' dopo quando, ancora una volta, Sanchez trova Di Natale sul filo del fuorigioco, l'attaccante salta il portiere e appoggia in rete defilato a destra. Ma solo l'inizio. L'Udinese funziona come un orologio con un centrocampo quasi perfetto grazie all'applicazione dei vari Inler, Isla e Asamoah. Poi a sinistra c' Armero che corre come pochi in Serie A, anche se deve ancora aggiustare la mira. Dall'altra parte latita le mediana salentina, mentre la difesa si fa infilare regolarmente. Al 24' siamo 2-0: cross di Isla dalla sinistra, arpiona la sfera Sanchez, in area, defilato a destra. Dribbling, traversone rasoterra dal fondo, devia Giuliatto ma arriva Di Natale che insacca da una dozzina di metri. De Canio, disperato da quello che vede in campo, leva Brivio per inserire Piatti. Ma la musica non cambia e il direttore d'orchestra sempre lui, Di Natale. Al 38' Armero si divora il 3-0 solo davanti a Rosati, mentre non sbaglia il capitano friulano al 40': rinvio di Handanovic, sponda di testa di Floro Flores che libera Di Natale davanti a Rosati per l'hattrick di Tot.
La ripresa, come normale che sia, quasi e solo accademia. De Canio prova anche la carta Munari al posto di Giacomazzi. Ma sempre l'Udinese a fare gioco e a dare spettacolo con Sanchez e Di Natale su tutti. Al 5' Armero prende la traversa dopo un assist di Di Natale. Non sbaglia invece al 10' Floro Flores: servito da Armero, gira in rete solo davanti a Rosati. Le immagini tv diranno che la posizione del centravanti era irregolare. Ma il tabellino reale dice ora 4-0 e non ammette repliche. Guidolin non molla i suoi, li tiene concentrati ed effettua il primo cambio solo al 24': out un acciaccato Domizzi per Angella. Poi il resto dei cambi che non mutano l'andamento del match.
A certificare la giornata decisamente no del Lecce, arriva in pieno tempo di recupero un calcio di rigore per fallo di Benatia su Jeda (un fantasma l'ex cagliaritano sino a quel momento). Sul dischetto va Di Michele, ma Handanovic intuisce la traiettoria e para. Bravissimo il portiere bianconero anche sul tap-in successivo. Un 4-0 che non lascia dubbi e una gara da dimenticare in fretta per i salentini. L'Udinese sale a quota 17 in classifica, affacciandosi per la prima volta in zone interessanti che profumano d'Europa." (Federico Sala - repubblica.it)