Tabellino della partita

20/03/2011 - Milano, stadio G. Meazza
30° giornata del Campionato di Serie A 2010/2011
Inter 1Lecce 0
Julio Cesar
Maicon
Lucio
Chivu
Zanetti
Cambiasso
Thiago Motta
Pandev
Sneijder
Eto'o
Pazzini
Rosati
Tomovic
Fabiano
Ferrario
Brivio
Olivera
Vives
Giacomazzi
Bertolacci
Mesbah
Corvia
Allenatore:
Leonardo
Allenatore:
De Canio
Sostituzioni:
Coutinho per Pandev (73')
Kharja per Sneijder (84')
Stankovic per Eto'o (93')
Sostituzioni:
Jeda per Giacomazzi (83')
Piatti per Brivio (90')
Donati per Tomovic (93')
Reti:
Pazzini (52')
Reti:

Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Thiago Motta
ammonizione Lucio
ammonizione Chivu
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Giacomazzi
ammonizione Tomovic
ammonizione Rosati
Arbitro: Orsato di Schio
Note:
Cronaca:
"[...] Per superare l’esame il tecnico brasiliano si affida a Chivu al centro della difesa, mentre in avanti a Sneijder a dettare i tempi per innescare il trio Etòo, Pazzini e Pandev. Il Lecce di De Canio, dal canto suo, ha prima alzato le barricate al ‘Meazza', per poi tentare il tutto per tutto nel finale per non uscire sconfitto, senza fortuna. Il tecnico dei salentini senza Di Michele, Ofere e Chevanton, aveva scelto Corvia come unica punta. Pesante anche l’assenza dello squalificato Munari, rilevato da Mesbah.
Poche emozioni e meno spettacolo a San Siro nel primo tempo, dove l’Inter non riesce a sfondare la muraglia salentina. Dopo un avvio arrembante, la spinta dei nerazzurri si affievolisce, lasciando spazio a qualche buona iniziativa degli uomini di De Canio. Sono i salentini a farsi vedere per primi con pericolosità al 17’: sgroppata di Mesbah sulla sinistra, scarico in mezzo per Corvia che gira a rete di prima intenzione, con la palla che termina a lato con la difesa nerazzurra ferma. Al 20’ risponde l’Inter con Sneijder su punizione.
L’olandese sfiora il gol colpendo però solo l’esterno della rete. Con il passare dei minuti Lecce intraprendente e Inter che non trova più il varco giusto per entrare in area. Ad inizio ripresa però i nerazzurri riescono a trovare la via del gol per approfittare del regalo fatto loro dal Palermo con il Milan. Al 7’ è Pazzini a sbrogliare la matassa. Sneijder verticalizza per Pandev, tocco del macedone per Pazzini che controlla di petto e batte Rosati con il destro. Inter in vantaggio. Un minuto prima sempre il numero 7 nerazzurro aveva impensierito Rosati: cross di Sneijder dalla trequarti sinistra, Pazzini schiaccia di testa, ma il portiere dei salentini risponde alla grande.
Ad inizio ripresa per l’Inter era stato ammonito Lucio che era diffidato e salterà il derby. Subito il gol il Lecce tenta di alzare il baricentro del gioco con la squadra di leonardo vicina al raddoppio in più di un’occasione con Etòo e Zanetti. Ma nel finale, al 40’ è Julio Cesar a salvare l’Inter: sul cross basso di Olivera dalla destra, Bertolacci calcia al volo in corsa dall’altezza del dischetto del rigore e il portiere brasiliano respinge d’istinto. Sugli sviluppi dell’azione Olivera prova la rovesciata, respinta ancora che finisce in angolo. Nulla da fare per il Lecce che dovrà fare i punti per salvarsi su altri campi [...]" (www.ilgiorno.it)