Tabellino della partita

08/05/2011, ore 15:00 - Lecce, stadio Via del Mare
36° giornata del Campionato di Serie A 2010/2011
Lecce 2Napoli 1
Rosati
Tomovic
Gustavo
Fabiano
Mesbah
Olivera
Vives
Giacomazzi
Munari
Corvia
Di Michele
De Sanctis
Campagnaro
Cannavaro P.
Aronica
Maggio
Gargano
Yebda
Dossena
Hamsik
Lavezzi
Cavani
Allenatore:
De Canio
Allenatore:
Mazzarri
Sostituzioni:
Giuliatto per Vives (70')
Chevanton per Munari (80')
Coppola per Di Michele (91')
Sostituzioni:
Zuniga per Dossena (59')
Mascara per Yebda (60')
Pazienza per Hamsik (85')
Reti:
Corvia [rig.] (49')

Chevanton (89')
Reti:

Mascara (67')

Ammonizioni ed espulsioni:
2° ammonizione Corvia (54')
ammonizione Giacomazzi
ammonizione Chevanton
ammonizione Corvia
Ammonizioni ed espulsioni:
2° ammonizione Cavani (74')
ammonizione Maggio
ammonizione Mascara
ammonizione Cannavaro P.
ammonizione Cavani
Arbitro: Valeri di Roma 2
Note:
Cronaca:
"[...] Esplode di gioia, invece, lo spogliatoio del Lecce. Il successo sui partenopei è fondamentale in chiave salvezza soprattutto alla luce dei risultati odierni con Catania e Cesena vincenti nelle rispettive partite. In attesa del derby della Lanterna i giallorossi si godono l'uscita dalla zona calda con la speranza che il Genoa regali loro ulteriori gioie. Anche perché le prossime due giornate di campionato sono tutt'altro che facili: vedi il derby col Bari che seppur in B non sta regalando nulla a nessuno, e la gara casalinga contro una Lazio in piena corsa per la Champions e poco propensa a perdere altri punti per strada.
Il primo tempo del Via del Mare regala poche emozioni sugli spalti con i padroni di casa decisamente più aggressivi e motivati, ma poco precisi sotto porta. Ci prova subito Munari dagli 11 metri, ma colpisce l'esterno della rete. Poi è il turno di Corvia che prima conclude alto di testa, quindi scarica sul fondo un rasoterra dal limite. Nel finale il Lecce chiede un calcio di rigore per un tocco di mano di Cannavaro su conclusione di Munari diretta in porta, ma Valeri lascia correre. Nella ripresa pronti via e il penalty questa volta arriva. Corvia dagli undici metri non sbaglia, ma poco più tardi si fa cacciare dal campo per somma d'ammonizioni. La superiorità rinvigorisce il Napoli che trova il pari col neo-entrato Mascara e va vicino al vantaggio con un colpo di testa di Cavani a pochi passi da Rosati. L'uruguaiano, però, un minuto più tardi subisce il secondo giallo e riporta in parità il numero degli uomini in campo. E' la svolta della gara, perché i padroni di casa tornano a spingere sull'acceleratore e al 43' ritornano avanti con un gran sinistro di Chevanton dal limite. Il pallone tocca la traversa, oltrepassa la linea di porta e rientra in campo. Per il guardalinee non è gol, per Valeri sì e al Via del Mare dopo la rabbia scatta la gioia. In pieno recupero Mascara di testa sfiora il palo. E' l'ultima azione, poi è festa Lecce." (Antonio Farinola - repubblica.it)