Tabellino della partita

27/10/2010, ore 20:45 - Lecce, stadio Via del Mare
Coppa Italia 2010/2011 - Terzo turno
Lecce 3Siena 2
Benassi
Donati
Gustavo
Giuliatto
Brivio
Grossmüller
Coppola
Bertolacci
Bergougnoux
Corvia
Chevanton
Coppola
Rossettini
Odibe
Valdez
Rossi
Marrone
Bolzoni
Reginaldo
Immobile
Brienza
Mounard
Allenatore:
De Canio
Allenatore:
Conte
Sostituzioni:
Olivera per Grossmüller (46')
Munari per Bergougnoux (53')
Jeda per Chevanton (75')
Sostituzioni:
Kamata per Mounard (62')
Larrondo per Immobile (62')
Pettinari per Reginaldo (75')
Reti:

Bertolacci (42')
Corvia (51')
Chevanton (70')

Reti:
Immobile (31')



Kamata (84')
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Corvia (93')
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Marrone (33')
ammonizione Rossi (43')
ammonizione Valdez (70')
Arbitro: Damato di Barletta
Note:
Minuti di recupero: p.t. 2, s.t. 5
Cronaca:
"E’ bello anche di notte il Lecce di Gigi De Canio: al Via del mare, i giallorossi superano per 3-2 il Siena, conquistano l’accesso al quarto turno di Coppa Italia e danno un dispiacere al tecnico salentino Antonio Conte, bersagliato da fischi e cori ostili per tutta la gara a causa del suo passato sulla panchina del Bari. E’ anche la notte di Ernesto Javier Chevanton, che finalmente si sblocca e realizza la sua prima rete stagionale liberando la sua gioia sotto la Nord. Eppure la partita si era messa male per i leccesi, con il vantaggio ospite alla mezzora firmato da Immobile, abile a sfruttare una incertezza difensiva e battere con un rasoterra Benassi in uscita.
Nel finale di tempo ci pensa Bertolacci, con una conclusione potente da fuori area a ristabilire la parità. Nella ripresa il Lecce sbriga subito la pratica: al 7’ Oliveira, subentrato a Grossmuller mette in area un pallone a mezza altezza che Corvia, appostato sul secondo palo, deposita in rete da posizione ravvicinata. Nove minuti più tardi è l’uruguaiano Chevanton a realizzare il tris, con un preciso diagonale da posizione defilata. Gli ospiti riescono comunque ad accorciare le distanze a nove minuti dal termine, con Kamatà che approfitta di un errore di Jeda in fase di disimpegno. Il forcing finale senese è però senza esito. [...]" (Fulvio Di Giuseppe - www.repubblica.it)