Tabellino della partita

05/02/2012, ore 15:00 - Lecce, stadio Via del Mare
22° giornata del Campionato di Serie A 2011/2012
Lecce 0Bologna 0
Benassi
Oddo
Carrozzieri
Tomovic
Cuadrado
Giacomazzi
Blasi
Delvecchio
Brivio
Muriel Fruto
Di Michele
Gillet
Raggi
Portanova
Antonsson
Garics
Mudingayi
Perez
Morleo
Ramirez
Taider
Di Vaio
Allenatore:
Cosmi
Allenatore:
Pioli
Sostituzioni:
Bertagnoli per Benassi (27')
Bojinov per Muriel Fruto (68')
Miglionico per Di Michele (79')
Sostituzioni:
Acquafresca per Ramirez (63')
Diamanti per Taider (78')
Crespo per Garics (90')
Reti:
Reti:
Ammonizioni ed espulsioni:
2° ammonizione Carrozzieri (74')
ammonizione Carrozzieri
ammonizione Delvecchio
ammonizione Oddo
ammonizione Blasi
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Morleo
ammonizione Portanova
ammonizione Perez
ammonizione Ramirez
ammonizione Antonsson
Arbitro: Valeri di Roma 2
Note:
Cronaca:
"E’ terminata a reti inviolate Lecce-Bologna: un pareggio giusto, al termine di una partita “strana”, nella quale i salentini hanno comandato il gioco, ma gli ospiti sono stati piu’ pericolosi. I rossoblù, infatti, hanno avuto le due occasioni più importanti del match, con Raggi e con Acquafresca, fermati rispettivamente da Benassi e da Julio Sergio. Nel Lecce, dove sono rientrati tra i titolari Carrozzieri (al centro della difesa) e Cuadrado (autentica spina nel fianco sinistro degli ospiti), Serse Cosmi si e’ affidato inizialmente al consueto 3-5-2, con l’affiatato duo Di Michele-Muriel in attacco e l’ultimo “ri-acquisto” Bojinov in panchina. Nel Bologna, invece, Pioli ha scelto di puntare dal primo minuto sul 3-4-2-1, con Ramirez e Taider schierati alle spalle di Di Vaio e con Diamanti, Gimenez ed Acquafresca fra le riserve. La prima occasione del match e’ giunta al 5’: Brivio, dalla sinistra, ha messo in mezzo un pallone d’oro, sul quale si e’ avventato Giacomazzi che, di testa, ha mandato la sfera di poco sopra la traversa. Tre minuti piu’ tardi Di Michele, a due passi dalla porta difesa da Gillet, ha fallito una ghiotta occasione, mancando la deviazione a colpo sicuro, anche perche’ “infastidito” da Garics. Al 15’, poi, l’attivo Cuadrado e’ stato protagonista di una galoppata micidiale sulla fascia destra, al termine delle quale ha messo al centro un pallone insidioso; ma il pericolo e’ stato sventato da Gillet, coadiuvato da Garics. Sette minuti dopo e’ arrivata la risposta degli ospiti: su un calcio di punizione dalla distanza, Raggi ha colpito al volo e Benassi si e’ superato con una gran parata “in controtempo”. Proprio a seguito di questo intervento l’estremo difensore del Lecce si e’ infortunato ed e’ stato costretto a lasciare spazio a Julio Sergio. Nella ripresa il Lecce ha ricominciato a “testa bassa” e al 50’ e’ andato vicinissimo al gol: su un fulmineo contropiede, Muriel, ben servito da Di Michele, e’ entrato nell’area di rigore dei bolognesi, ha scavalcato Gillet, ma a seguire ha spedito il pallone al lato della porta sguarnita. A meta’ della seconda frazione, poi, la partita ha cambiato volto: Carrozzieri, espulso per somma di ammonizioni, ha lasciato in dieci i salentini, fino a quel momento “padroni” del match. Cosi’ all’83’ gli ospiti hanno avuto l’occasione per il “colpaccio”: Acquafresca (entrato per Ramirez), dopo una carambola nell’area di rigore dei salentini, ha “sparato” da pochi passi a colpo sicuro, ma Julio Sergio si e’ superato ed ha salvato il risultato." (www.ilrestodelcarlino.it)