Tabellino della partita

07/04/2012, ore 15:00 - Lecce, stadio Via del Mare
31° giornata del Campionato di Serie A 2011/2012
Lecce 4Roma 2
Benassi
Oddo
Miglionico
Tomovic
Cuadrado
Blasi
Giacomazzi
Delvecchio
Brivio
Di Michele
Muriel Fruto
Stekelenburg
Rosi
Kjaer
Heinze
Josč Angel
Gago
De Rossi
Marquinho
Lamela
Osvaldo
Bojan
Allenatore:
Cosmi
Allenatore:
Luis Enrique
Sostituzioni:
Grossmüller per Cuadrado (61')
Bojinov per Muriel Fruto (74')
Bertolacci per Giacomazzi (83')
Sostituzioni:
Reti:
Muriel Fruto (22')
Di Michele (44')
Muriel Fruto (49')
Di Michele [rig.] (56')


Reti:




Bojan (89')
Lamela (90')
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Delvecchio
ammonizione Blasi
ammonizione Di Michele
ammonizione Miglionico
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Josč Angel
ammonizione Marquinho
Arbitro: Orsato di Schio
Note:
Cronaca:
"Calcio d'inizio al Lecce.
9° contropiede di Muriel, che sfrutta una palla persa dalla Roma a centrocampo ma si allunga troppo la palla. Poco prima Gago aveva sbagliato un appoggio da cui era nato un altro contropiede.
21° contropiede del Lecce, palla in profonditą per Muriel, difesa della Roma piazzata male, Heinze tiene in gioco il giocatore che salta Stek e mette in rete. Lecce in vantaggio. Il Lecce continua a spingere e cerca di ripartire in velocitą, la Roma continua a fare gioco ma non alza il ritmo e non trova spazi, anche a causa di troppi passaggi imprecisi. Ogni volta che il Lecce avanza č pericoloso.
36° Luis Enrique si agita: la Roma fa poco movimento e il ritmo č basso. Il tecnico chiede due passaggi e velocitą per non dare riferimenti. Bojan tira da lontano e Benassi č bravissimo ad arrivare alla deviazione. Roma vicina al pari. Ma sul contropiede la Roma rischia ancora.
43° Il Lecce raddoppia: tiro deviato, Giacomazzi abile a servire l'accorrente Di Michele che con una sforbiciata mette la palla dietro le spalle di Stek: 2-0. La panchina del Lecce, con Cosmi in testa, si catapulta in campo per esultare. Sulla sua panchina Luis Enrique č sconsolato. Roma irricnoscibile.
Secondo tempo. Si riparte con lo stesso copione. Muriel inarrestabile salta sull'out destro Heinze e De Rossi, si accentra e da fuori area fa partire una gran botta dalla distanza, battuto Stek: 3-0 al 4°. Per la Roma si fa durissima: lenta, irriconoscibile nella manovra e poco aggressiva nell'atteggiamento. Luis Enrique sembra aver capito la giornata no e se ne sta in panchina in silenzio e molto contrariato.
10° calcio di rigore per il Lecce. Fallo di Heinze su Muriel. Di Michele gol: 4-0. Una umiliazione mai vista per i giallorossi. Luis Enrique muto in panchina.
15° Benassi esce su Osvaldo, Marquinho sulla ribattuta tira a lato.
30° il ritmo della partita scende. Cosmi toglie Muriel, il Lecce č sazio. La Roma prova a sfondare senza troppa convinzione: Heinze di testa, palla alta. Roma senz'anima, lo specchio della rassegnazione di Luis Enrique.
38° Marquinho triangola al limite con Osvaldo e tenta il sinistro: palla che sfiora il palo alla sinistra di Benassi.
43° la Roma accorcia con Bojan, che intercetta una respinta al limite dell'area e batte al volo: 4-1.
44° punizione capolavoro di Lamela: 4-2. La Roma si č svegliata tardi." (www.ilmessaggero.it)