Tabellino della partita

30/09/2012, ore 15:00 - Lecce, stadio Via del Mare
5° giornata del Campionato di Serie C1 2012/2013
Lecce 2Tritium 0
Benassi
Vanin
Diniz
Di Maio
Tomi
Memushaj
De Rose
Bogliacino
Falco
Piá
Chiricò
Nodari
Martinelli
Riva
Arrigoni M.
Teso
Bossa
Bortolotto
Corti
Chinellato
Arrigoni T.
Casiraghi
Allenatore:
Lerda
Allenatore:
Cazzaniga
Sostituzioni:
Foti per Falco (57')
Di Mariano per Bogliacino (70')
Malcore per Chiricò (82')
Sostituzioni:
Cogliati per Arrigoni T. (37')
Spampatti per Chinellato (63')
Teoldi per Arrigoni M. (89')
Reti:
Diniz (12') video
Falco (47') video
Reti:


Ammonizioni ed espulsioni:
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Bossa
ammonizione Martinelli
2° ammonizione Martinelli
Arbitro: Lanza di Nichelino
Note:
Cronaca:
"[...] Palla al centro e già al 4’ Chiricò si rende pericoloso sulla sinistra con una serpentina che mette Pià in condizione di concludere a rete, la conclusione finisce di poco a lato; passano appena 8 minuti e il Lecce passa in vantaggio, Pià sfugge via a Martinelli che per fermarlo ricorre alle maniere forti, per il sig. Lanza è punizione e cartellino giallo, dal punto di battuta Bogliacino chiama lo schema come avviene del rugby, pallone per Pià che fa da sponda per Diniz che dal centro dell’area piccola deposita in rete, 1-0 e corsa sotto la curva nord.
Per oltre 15 minuti non succede nulla, gli ospiti accusano il colpo mentre il Lecce appare appagato, al 24’ episodio per la moviola, gol annullato a Lecce per fuorigioco di Pià che si trova sulla traiettoria di un tiro sbilenco di Chiricò che finisce sui piedi di Falco che da due passi deposita in rete. Finalmente al 27’ però la Tritium si ricorda che per fare gol bisogna calciare in porta e nel giro di pochi minuti lo fa per tre volte senza però mai impensierire Benassi. Al 36’ Cazzaniga, decide di sostituire Arrigoni T. per Cogliati, ma un altro giocatore abbandonerà il terreno di gioco ma per espulsione a farlo è Martinelli per doppia espulsione in seguito ad un brutto fallo su Tomi, il traniner lombardo è obbligato ad un altro cambio, fuori il talentuoso Arrigoni M. dentro il centrale Teoldi. Il primo tempo si conclusione pazzesca di Chiricò che da 25 metri colpisce l’incrocio dei pali.
Nemmeno il tempo di finire di dissetasi che con le bevande in mano i tifosi giallorossi devono esultare per il secondo gol ad opera di Falco che su assist di Vanin supera con una tocco delicato il portiere in uscita. Complice il caldo il ritmo della ripresa cala a livelli da calcio amatoriale, il Lecce appagato e la Tritium in debito di ossigeno tirano i remi in barca, a regalare qualche emozione però ci prova Memushaj, prima impegna severamente Nodari di testa, bravissimo l’estremo difensore a respingere con i piedi e poi coglie la traversa dopo una splendida serpentina [...]" (Matteo Bottazzo - ilquotidianoitaliano.it)