Tabellino della partita

03/10/2012, ore 20:30 - Lecce, stadio Via del Mare
Coppa Italia serie C 2012/2013 - Primo turno
Lecce 2Martina 1
Gabrieli
Ferrario
Legittimo
Tundo
Vinicius
Di Maio
Rosafio
Zappacosta
Foti
Malcore
Di Mariano
Perina
Crimaldi
Daleno
Bagaglini
Crescente
Provenzano
Lattanzio
Fiorentino
Casalino
Anaclerio
Bruni
Allenatore:
Lerda
Allenatore:
Di Meo
Sostituzioni:
Pino per Ferrario (60')
Guastamacchia per Di Mariano (69')
Chiricò per Foti (76')
Sostituzioni:
Scarsella per Provenzano (52')
Memolla per Anaclerio (55')
Ancora per Casalino (73')
Reti:
Di Maio (39') video

Rosafio (65') video
Reti:

Provenzano (42') video

Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Foti (30')
ammonizione Di Mariano (54')
ammonizione Chiricò (79')
ammonizione Pino (82')
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Fiorentino (17')
ammonizione Provenzano (31')
ammonizione Daleno (87')
ammonizione Bagaglini (92')
Arbitro: Ripa di Nocera Inferiore
Note:
Cronaca:
"[...] Il primo squillo è di marca giallorossa: Rosafio assiste Tundo che scarica un diagonale finito a lato.
Il Lecce inizia a spingere sugli esterni con Legittimo abile a sventagliare per Rosafio prima e per Foti poi, ma in entrambe le occasioni gli attaccanti non riescono a trovare la conclusione per un soffio.
Intorno al quarto d’ora, dopo l’ammonizione di Di Maio avvenuta per aver bloccato con un fallo la ripartenza avversaria, si affaccia il Martina con un tiro di Provenzano, che dai 20 metri lascia partire un tiro spentosi sul fondo.
Trascorrono un paio di giri d’orologio e i locali si rendono protagonisti con una pregevole triangolazione che vede Malcore concludere con il destro. L’estremo difensore tarantino se la cava deviando in calcio d’angolo.
E’ ancora Malcore al minuto 25 a mettersi in evidenza: al termine di un coast to coast il giovane centravanti salta due avversari, ma in uscita Perina agguanta la sfera vanificando il numero del giallorosso.
Il risultato non si sblocca e al 35° sale in cattedra Zappacosta con una bordata dalla distanza che costringe il portiere ospite agli straordinari. E’ il preludio al gol che arriva dopo un minuto: Di maio è lesto a raccogliere in area una palla vagante e a scaraventare in porta la palla dell’ 1-0.
La gara sembra in discesa ma il Martina si scuote e dopo una manciata di minuti trova l’incredibile pari con Provenzano con un fendente dalla distanza.
La squadra di mister Lerda accusa il colpo e rischia di andare negli spogliatoi in svantaggio: dopo pochi istanti è Casalino a provarci da fuori con Gabrieli, bravo ad opporsi.
Nella ripresa Scarsella subentra a Provenzano, autore del pareggio, e Anaclerio prende il posto di Memolla, ma è Bruni a divorarsi la rete del vantaggio martinese, il quale, dopo aver aggirato Gabrieli, spara alto sopra la traversa.
La legge del gol sbagliato-gol subito non si lascia attendere e dopo pochi minuti Rosafio porta il Lecce sul 2-1 complice la respinta di Perina sul potente tiro di Malcore [...]" (http://www.corrieresalentino.it)