Tabellino della partita

14/10/2012, ore 15:00 - Lecce, stadio Via del Mare
7° giornata del Campionato di Serie C1 2012/2013
Lecce 4Entella 2
Benassi
Vanin
Diniz
Di Maio
Legittimo
De Rose
Memushaj
Falco
Bogliacino
Chiricò
Foti
Paroni
Falcier
Cervo
Bianchi
Zampano
Staiti
Volpe
Vannucchi
De Col
Marchi
Guerra
Allenatore:
Lerda
Allenatore:
Prina
Sostituzioni:
Malcore per Foti (66')
Zappacosta per Chiricò (77')
Chevanton per Falco (78')
Sostituzioni:
Hamlili per Falcier (57')
Russo per Staiti (66')
Rosso per Vannucchi (73')
Reti:
Foti (18') video
Foti (25') video
Foti (64') video

Falco (74') video

Reti:



Russo (67') video

Bianchi (81') video
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Vanin
ammonizione Diniz
Ammonizioni ed espulsioni:
espulsione Hamlili (60')
ammonizione De Col
ammonizione Guerra
ammonizione Zampano
Arbitro: Cifelli di Campobasso
Note:
Cronaca:
"[...] L’Entella, nonostante quella che sarebbe stata una comprensibile emozione, ha approcciato la partita al meglio con una prima fase di studio sbloccata dalla fiammata di Foti: il centravanti di casa raccoglieva un ottimo cross di Falco e girava di potenza nel sette di Paroni. Un bel gol da applaudire. Il Lecce naturalmente galvanizzato dal vantaggio cercava di approfittarne e trascorsi 7 minuti raddoppiava più o meno in fotocopia : Chiricò pennellava un cross sul secondo palo dove Bianchi veniva a trovarsi in mezzo a due attaccanti leccesi il pallone scendeva sulla fronte di Foti lesto a raddoppiare. L’Entella come sempre non rimane inerme di fronte a nessun avversario e nessuno svantaggio e nel finale di tempo Guerra per due volte sfiora il gol. Prima, al termine di un azione personale con diagonale sventato da Benassi, quindi al termine di una triangolazione con Marchi anticipato ancora dal portiere pugliese. Nella ripresa dopo un paio di tiri alti di Vannucchi su punizione e De Rose dal limite, Prina inizia a modificare l’assetto nel tentativo di riprendere la partita, dentro Hamlili e fuori Falcier con De Col che torna nei 4 dietro. Neppure il tempo di mettere qualcosa nella contesa che Hamlili anticipa De Rose a centrocampo colpendo il pallone nettamente in un intervento nemmeno falloso. Inutili le proteste di tutta l’Entella. Come se ciò non bastasse 3 minuti dopo una respinta di Cesar colpisce Zampano di schiena e il rimpallo diventa un assist per il solito Foti che, pur in netto fuorigioco, è servito dall’avversario, segna la sua terza rete, prima di raccogliere l’applauso del suo stadio quando dopo un minuto Lerda lo richiama in panchina. Prina richiama Staiti e mette Russo il quale al contrario di Hamlili al primo pallone mette il suo marchio sulla partita. Marchi in rovesciata chiama Benassi ad un miracolo e dall’angolo di Vannucchi l’inzuccata vincente di Russo fa 3-1. Poco dopo, Guerra chiama ancora Benassi ad un difficile intervento. L’Entella non sente l’inferiorità numerica ma, ancora una volta, il Lecce mette sul piatto la sua superiorità tecnica: Falco raccoglie un pallone sul vertice destro dell’area e fa partire un sinistro a giro che si spegneva nel sette alla destra di Paroni un gol sul quale si può soltanto alzarsi piedi per applaudire. Nemmeno qui però l’Entella si rassegna e continua a giocare pur in 10 contro 11. Il tempo della standing ovation per Chevanton che torna in campo dopo mesi e Rosso se ne va sulla sinistra cerca il servizio per Guerra a centro area ma trova la deviazione di Diniz. Dall’angolo lo stesso Rosso mette lungo per Russo che rimette a centro area dove Bianchi appoggia in rete di testa il 4-2. Il Lecce balbetta l’ Entella prova ancora ad arrivare al gol con Guerra che non trova la porta dal limite, forse sarebbe stato il giusto premio al carattere di questa squadra mai sottomessa al maggior tasso tecnico dei giallorossi. [...]" (www.Genova24.it)