Tabellino della partita

02/11/2012, ore 20:30 - Lecce, stadio Via del Mare
10° giornata del Campionato di Serie C1 2012/2013
Lecce 2Portogruaro 1
Benassi
Diniz
Esposito
Di Maio
Vanin
De Rose
Giacomazzi
Bogliacino
Tomi
Falco
Piá
Tozzo
Chesi
Patacchiola
Blondett
Moracci
Herzan
Sampietro
Martinelli
Cunico
Della Rocca
Corazza
Allenatore:
Lerda
Allenatore:
Madonna
Sostituzioni:
Semenzato per Vanin (73')
Malcore per Piá (81')
Zappacosta per Falco (85')
Sostituzioni:
Coppola per Herzan (55')
Zampano per Chesi (56')
Magrassi per Corazza (73')
Reti:

Piá [rig.] (28') video
Vanin (60') video
Reti:
Patacchiola (19') video


Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Vanin (71')
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Blondett (26')
ammonizione Martinelli (30')
ammonizione Coppola (70')
ammonizione Magrassi (91')
Arbitro: Sacchi di Macerata
Note:
Cronaca:
"[...] Ottimo primo tempo del Porto, mai rinunciatario nemmeno dopo il gol del pareggio leccese. Dall'avvio della ripresa la graduale ritirata granata sulla propria trequarti, fino al gol vittoria di Vanin facilitato dall'uscita sbagliata di Tozzo, in serata no. Madonna ha dovuto rinunciare in extremis al terzino destro Pisani, senza dimenticare che la difesa era già indebolita dall'assenza di Pondaco. Sugli scudi Patacchiola in difesa, prova coraggiosa e combattiva del gruppo. Prima sconfitta stagionale del Porto che resta a 14 punti, mentre il Lecce infila l'ottava vittoria su nove partite ed è sempre più primo con 25 punti. Cronaca: all'11' uscita a vuoto di Tozzo su calcio d'angolo, alle sue spalle Andrea Esposito non ne approfitta e di testa alza sopra la traversa. Al 18' vantaggio granata: angolo di Cunico, incornata di Simone Patacchiola che indirizza la palla in diagonale sul secondo palo. Pareggio al 26': il Porto gestisce male un'azione offensiva con un angolo sbagliato, la squadra si apre al centro, Vanin s'inserisce e Blondett lo tira per la maglia. Rigore e cartellino giallo per il difensore centrale, che evita così l'espulsione per fallo da ultimo uomo. Sul dischetto si porta Pià (ex Porto) che spiazza Tozzo. La squadra di Madonna non patisce il contraccolpo: al 28' Cunico con un tiro di interno sinistro dai 18 metri impegna Benassi, che si rifugia in angolo. Al 33' Tozzo sbaglia ancora i tempi dell'uscita permettendo a Esposito di scavalcarlo di testa, Della Rocca allontana dall'area piccola, Giacomazzi calcia di prima e il portiere granata rimedia con un bel balzo in angolo. Pochi istanti dopo Della Rocca innesca Corazza, il cui diagonale da ottima posizione va alto una spanna. Ancora più ficcante il duetto tra le due punte granata al 44', quando Della Rocca serve in triangolo alla perfezione Corazza, che in diagonale spara ancora alto a Benassi probabilmente battuto.
Ripresa: al 3' annullato il gol di testa di Pià (in fuorigioco) sul cross di Tomi. Il Lecce prende il campo e sfiora il gol due volte con Tomi al 5' e 7', entrambe le volte impreciso. All'11'Madonna toglie Chesi, in difficoltà davanti a Tomi, e inserisce Zampano, al debutto assoluto in campionato dopo l'infortunio. Eppure al 15' arriva il sorpasso del Lecce: sempre Tomi crossa a mezza altezza dalla sinistra, Tozzo buca l'uscita, alle sue spalle Vanin anticipa il compagno di squadra Giacomazzi e insacca facilmente. Fino al termine il Lecce controlla, mentre il Porto, in calo fisico, prova ad attaccare ma il sogno è ormai infranto." (g.ross. - La Nuova Venezia)