Tabellino della partita

04/03/2013, ore 20:45 - Lecce, stadio Via del Mare
25° giornata del Campionato di Serie C1 2012/2013
Lecce 1Trapani 2
Benassi
Martínez
Ferrario
Diniz
Tomi
Giacomazzi
Memushaj
Falco
Jeda
Bogliacino
Chiricò
Nordi
Lo Bue
Rizzi
Pagliarulo
Filippi
Pirrone
Basso
Caccetta
Abate
Madonia
Mancosu
Allenatore:
Toma
Allenatore:
Boscaglia
Sostituzioni:
Dramé per Falco (71')
Foti per Ferrario (78')
Sostituzioni:
Pacilli per Madonna (58')
Giordano per Abate (71')
Tedesco per Pirrone (83')
Reti:
Bogliacino (5') video


Reti:

Mancosu (23') video
Mancosu (65') video
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Tomi (64')
ammonizione Diniz (78')
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Pagliarulo (5')
ammonizione Caccetta (26')
ammonizione Rizzi (73')
Arbitro: Ghersini di Genova
Note:
Prima del fischio d'inizio è stato osservato un minuto di silenzio per la scomparsa di Raffaele Anguilla, figura storica del calcio salentino.
Cronaca:
"Il Trapani sbanca Lecce di prepotenza per due reti a una e s’insedia al primo posto nella graduatoria del torneo di Prima Divisione. I granata, dopo essere passati in svantaggio per un calcio di rigore molto discutibile, hanno avuto l’abilità di portarsi al pareggio nel primo tempo e di sferrare la mazzata decisiva nella ripresa ai salentini ormai privi d’idee. Si parte subito con un penalty decretato al 5’ dal direttore di gara per un presunto fallo di Pagliarulo su Jeda. Un calcio di rigore che molto probabilmente, in una gara simile, un altro arbitro non avrebbe concesso. Ad ogni modo della battuta s’incarica Bogliacino che mette dentro. Il Trapani accusa il colpo e sembra disorientato. Al 12’ errore granata a centrocampo, s’invola Falco sulla sinistra ma è pronto il portiere Nordi a salvare con il piede destro. Al 22’ si vede il Trapani che scarica dalla distanza con Pirrone ma la palla va fuori. Dopo un minuto arriva il pareggio. Su un rinvio di Benassi la palla giunge sui piedi di Mancosu che in area si gira bene e manda la sfera di cuoio in porta che pizzicata da un difensore s’insacca dopo aver toccato il palo interno destro. Si ripetono i granata con Basso ma questa volta il portiere salentino è bravo a parare. Al 31’ il granata Madonia se ne va bene sulla sinistra ma la sua incursione frutta un tiro che si perde un paio di metri al lato. Due minuti dopo lo stesso giocatore si distende in contropiede non accorgendosi di due compagni liberi. Il suo tiro va alto sulla traversa tra le imprecazioni di mister Boscaglia.
Nella ripresa è ancora il Trapani a rendersi pericoloso dopo trenta secondi. E’ sicuro il portiere Benassi su Abate. Al 64’ incursione molto intraprendente del Lecce con un tiro a botta sicura di Bogliacino dal dischetto. E’ pronta la risposta del guardiapali granata Nordi. Al 66’ il Trapani vola in contropiede, un pallone dalla destra giunge sui piedi di Mancosu che deposita in rete di prima intenzione senza che Benassi possa far nulla per la precisione della battuta. All’86’ il nuovo entrato Pacilli va a terra in area. L’arbitro indica il dischetto poi torna indietro sui suoi passi e lascia correre. E’ l’ultimo sussulto di una gara avvincente che porta tre punti e il primato in Sicilia [...]" (Antonio Ingrassia - Giornale di Sicilia)