Tabellino della partita

05/05/2013, ore 15:00 - Lecce, stadio Via del Mare
33° giornata del Campionato di Serie C1 2012/2013
Lecce 2Carpi 2
Benassi
Diniz
Martínez
Di Maio
Fatic
De Rose
Zappacosta
Memushaj
Chevanton
Bogliacino
Chiricò
Sportiello
Letizia
Sperotto
Papini
Gagliolo
Terigi
Perini
Bianco
Arma
Melara
Concas
Allenatore:
Toma
Allenatore:
Brini
Sostituzioni:
Jeda per Fatic (46')
Falco per Chiricò (65')
Ferrario per Di Maio (74')
Sostituzioni:
Kabine per Melara (57')
Pasciuti per Perini (57')
Di Gaudio per Arma (80')
Reti:


Chevanton [rig.] (46' p.t.) video
Chevanton (77') video
Reti:
Arma (4') video
Arma (8') video


Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Chevanton (27')
ammonizione Di Maio (60')
ammonizione De Rose (62')
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Papini (45')
ammonizione Bianco (50')
Arbitro: Cifelli di Campobasso
Note:
Cronaca:
"Sogna fino ad un quarto d'ora dalla fine il colpo gobbo il Carpi, poi deve inchinarsi alla forza dell'avversario accontentandosi, tuttavia, di un preziosissimo pari. I ragazzi di mister Brini affrontano con grande spavalderia e sicurezza nei propri mezzi la difficile trasferta di Lecce, si portano in doppio vantaggio grazie alla doppietta sprint di Arma, che dal primo minuto sostituiva un Della Rocca in non perfette condizioni fisiche, ma sono sfortunati in chiusura di primo tempo quando il direttore di gara, tra le proteste, assegna un penalty ai padroni di casa poi trasformato da Chevanton. Sarà questo, di fatto, un episodio chiave per lo sviluppo del match con il Lecce che, rinfrancato, spingerà forte nella ripresa arrivando, ad un quarto d'ora dalla fine, al pari realizzato sempre dall'attaccante autore a sua volta di una doppietta così come Arma. Recrimina qualcosa il Carpi che, tuttavia, è salvato in alcune occasioni da un ottimo Sportiello in grado di dire no alle conclusioni di Chiricò e dello stesso Chevanton. In fin dei conti, forse, il pari è il risultato più giusto per le occasioni create da una parte e dall'altra, ma da segnalare sul taccuino anche la grossa occasione capitata sui piedi di Concas proprio pochissimi minuti prima della rete del definitivo 2-2. Rovente, infine, il finale di gara con qualche contatto ravvicinato di troppo soprattutto da parte leccese dove il nervosismo si era fatto via via sempre più importante [...]" (http://sport.modenaonline.info)