Tabellino della partita

12/05/2013, ore 15:00 - Bergamo, stadio Atleti Azzurri d'Italia
34° giornata del Campionato di Serie C1 2012/2013
Albinoleffe 2Lecce 1
Offredi
Ondei
Allievi
Salvi
Regonesi
Taugordeau
Girasole
Maietti
Pesenti
Valoti
Pontiggia
Benassi
Vanin
Martínez
Esposito
Diniz
De Rose
Giacomazzi
Memushaj
Jeda
Bogliacino
Falco
Allenatore:
Pala
Allenatore:
Toma
Sostituzioni:
Previtali per Taugordeau (46')
Corradi per Pontiggia (49')
Martinovic per Valoti (70')
Sostituzioni:
Piá per Jeda (62')
Bustamante per Falco (70')
Ferrario per Vanin (81')
Reti:

Girasole (59') video
Pesenti (74') video
Reti:
Bogliacino (4') video


Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Pontiggia (46')
ammonizione Allievi (64')
ammonizione Pesenti (85')
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Esposito (55')
ammonizione Vanin (72')
Arbitro: Chiffi di Padova
Note:
Cronaca:
"[...] A Bergamo, dove confluiscono oltre duemila sostenitori giallorossi salentini, gli occhi sono sul campo e l’attenzione alle notizie che arrivano da Cremona, dov’è di scena il Trapani, diretta concorrente del Lecce per un posto diretto in B. Si sapeva che non sarebbe stato impegno facile per i seriani, chiamati a onorare un campionato culminato nella salvezza anticipata e che, senza la penalizzazione, li avrebbe tenuti in corsa per tentare il ritorno tra i cadetti. Ebbene, la squadra di Pala si mette la testa e le gambe, ma pure orgoglio e carattere. Tutti i blucelesti si esaltano e Pesenti con un gol capolavoro riscatta gli eccessi di nervosismo che lo hanno tradito a inizio stagione.
Il Lecce impiega meno di quattro minuti per fare capire le proprie intenzioni. Un tiro di Giacomazzi mette in difficoltà Offredi che respinge, Bogliacino è lesto a ribadire di testa in rete. Avvio in salita per l’AlbinoLeffe che prova subito a riorganizzarsi, pur senza contare sulla profondità e il dinamismo di Andrea Belotti. Al 20’ episodio dubbio in area leccese con Esposito che interviene in scivolata su Girasole, nell’intento di agganciare il pallone servitogli da Mattia Valoti. Il contrasto sembra falloso, ma l’arbitro sorvola. La squadra seriana cresce e al 24’ Girasole prova la conclusione da posizione angolata trovando Benassi pronto alla parata. Al 28’ Bogliacino si rifà vivo dalle parti di Offredi che ne blocca senza difficoltà il tiro.Poi tocca ad Allievi, spintosi in attacco, rendersi pericoloso con un colpo di testa che sfiora l’incrocio dei pali. Al 32’ Giacomazzi da buona posizione calcia malissimo un pallone spiovente mancando lo specchio della porta. Nell’ultimo quarto d’ora di primo tempo sale in cattedra la squadra di Pala che prova ad affondare senza riuscire a penetrare la difesa dei salentini. Al 46’ Bogliacino prova a sorprendere Offredi con un tiro a giro che finisce largo. Ad inizio ripresa Pala inserisce Previtali e Corradi al posto di Taugourdeau e Pontiggia. Al 5’ su calcio di punizione di Regonesi, svetta Pesenti che di testa costringe Benassi a salvare deviando oltre la traversa. Poco dopo Bogliacino di testa anticipa Offredi ma la sua conclusione finisce alta. Al 14’ arriva il pareggio meritato dell’AlbinoLeffe, costruito da Mattia Valoti che dalla lunetta dell’area di rigore allarga per Girasole il cui rasoterra in diagonale non lascia scampo a Benassi, che riesce solo a sfiorare il pallone. Toma richiama Jeda e manda in campo Pià. Al 21’ magistrale calcio di punizione di Regonesi che da 30 metri lambisce il palo. Due minuti dopo Offredi è reattivo e pronto a respingere una botta di Falco dai sedici metri. Al 25’ finisce la partita di Mattia Valoti, sostituito da Martinovic, e nel Lecce inizia quella di Bustamante che prende il posto di Falco. Al 28’ Pesenti gela i tifosi salentini, prendendo palla ai venti metri e scaricando un bolide all’incrocio dei pali con Benassi immobile. Nel Lecce entra Ferrario che al 36’ fallisce il pareggio mandando fuori di testa davanti a Offredi, che al 44’ si supera deviando in angolo una conclusione di Bogliacino e salvando così il risultato che promuove il Trapani in B e rimanda il Lecce ai playoff." (Eugenio Sorrentino - http://terzotempomagazine.it)