Tabellino della partita

08/11/2015, ore 17:30 - Catanzaro, stadio Stadio Comunale
10° giornata del Campionato di Serie C1 2015/2016
Catanzaro 2Lecce 1
Grandi
Bernardi
Squillace
Giampà
Ricci
Moi
Foresta
Maita
Razziti
Taddei
Mancuso
Perucchini
Lepore
Cosenza
Gigli
Legittimo
Vécsei
Suciu
De Feudis
Doumbia
Moscardelli
Curiale
Allenatore:
Erra
Allenatore:
Braglia
Sostituzioni:
Agodirin per Mancuso (63')
Caruso per Taddei (72')
Ingretolli per Razziti (84')
Sostituzioni:
Surraco per Vécsei (64')
Freddi per Curiale (64')
Carrozza per Cosenza (78')
Reti:

Giampà (46')
Cosenza [aut.] (77')
Reti:
Doumbia (16')


Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Bernardi (8')
ammonizione Ricci (54')
ammonizione Maita (65')
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Lepore (19')
ammonizione Suciu (57')
ammonizione Cosenza (58')
ammonizione Gigli (61')
ammonizione Surraco (83')
Arbitro: Morreale di Roma 1
Note:
Cronaca:
"[...] Dopo una prima fase alla camomilla i salentini passano capitalizzando al meglio la prima azione d’attacco. Calcio di punizione di Suciu dalla sinistra batti e ribatti in area e conclusione dal limite di Doumbia che insacca alla destra di Grandi. I giallorossi accusano il colpo e riescono a fare ben poco anche se al ventiquattresimo si segnala una sgroppata di Razzitti sulla sinistra che entra in area e prova la conclusione a rete da posizione troppo angolata, la sfera sfiora la traversa e termina sul fondo. Al trentottesimo punizione di Moscardelli con Grandi che devia in corner. Secondo tempo: il Catanzaro pareggia al primo affondo: cross dalla sinistra di Squillace e guizzo di Giampà sottomisura. Al settimo il Catanzaro potrebbe già passare in vantaggio, recupera un pallone Taddei che entra in area ma da buona posizione conclude a lato. Poi i salentini riprendono le misure e sfiorano la rete in due occasioni nel giro di pochi secondi a metà frazione, prima con un destro di Doumbia respinto prima da Grandi poi , sulla linea da Ricci, quindi con un calcio piazzato di Surraco bloccato anche se con difficoltà dall’estremo difensore delle Aquile. Alla mezzora ancora Lecce: colpo di testa di Cosenza su azione di calcio d’angolo, sfera di poco alta. Il gol del Catanzaro arriva al 33esimo. Ottima azione condotta dal nuovo entrato Caruso che entra in area e fa scoccare un tiro respinto goffamente da Perucchini, la sfera termina sul difensore salentino Cosenza che devia nella sua porta. Il Lecce conclude in avanti. Al quarantesimo ci prova Doumbia dal limite, palla che sfiora il palo. In pieno recupero Carrozza va vicinissimo al pari: manda fuori a porta sguarnita dopo che Grandi era uscito scriteriatiamente al limite dell’area per recuperare un pallone [...]" (http://www.catanzaroinforma.it)