Tabellino della partita

10/01/2016, ore 15:00 - Rieti, stadio "Stadio Centro d'Italia-Manlio Scopigno"
17° giornata del Campionato di Serie C1 2015/2016
Lupa Castelli Romani 1Lecce 1
Gobbo
Rosato
Proietti
Scicchitano
Petta
Aquaro
Morbidelli
Icardi
Scardina
Kosovan
Mastropietro
Perucchini
Lepore
Freddi
Abruzzese
Legittimo
Vécsei
Papini
Salvi
Carrozza
Moscardelli
Curiale
Allenatore:
Di Franco
Allenatore:
Braglia
Sostituzioni:
Carta per Proietti (71')
Roberti per Scicchitano (79')
Ricamato per Icardi (82')
Sostituzioni:
Liviero per Carrozza (46')
Caturano per Moscardelli (59')
De Feudis per Papini (67')
Reti:

Mastropietro (87') video
Reti:
Caturano (73') video

Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Icardi (21')
ammonizione Proietti (66')
ammonizione Mastropietro (87')
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Papini (46' p.t.)
Arbitro: Vesprini di Macerata
Note:
Cronaca:
"[...] Di fronte alla corazzata gialorossa, la Lupa non sembra aver paura, e la prima occasione è proprio per la compagine amarantoceleste, quando sono da poco passati i primi 10 minuti. Il cross è di Proietti, Scardina trova il pallone senza però riuscire a dargli la giusta potenza, disturbato in copertura da Abruzzese. Qualche minuto più tardi, dopo che Moscardelli aveva dato ai suoi tifosi l’illusione del gol dirigendo la sfera in rete a gioco fermo, ci prova Icardi che stoppa bene ma non inquadra la porta. Al 29' è Mastropietro a strappare gli applausi del pubblico del Manlio Scopigno, quando sale sulla fascia sinistra e scarica un gran tiro che termina di poco alto sopra la traversa. Al 37' la Lupa è costretta al primo cambio: Icardi deve lasciare anzitempo il campo dopo uno scontro con il portiere salentino Perucchini, al suo posto in campo Ricamato.
Nella ripresa il Lecce prova ad alzare il baricentro, sostenuta dai circa 300 tifosi arrivati a Rieti per l’occasione, ma colleziona solo una lunga serie di calci d’angolo; da parte sua, la Lupa non molla e cerca di sfruttare le ripartenze. Il risultato però non si sblocca, in un sostanziale equilibrio che sembra poter essere rotto solo da un episodio. Poco prima della mezzora Di Franco è costretto ad un altro cambio: fuori Proietti (crampi per lui), dentro Carta.
Al 28′ però è il Lecce a passare: sugli sviluppi di un corner (il tredicesimo battuto dai pugliesi), Caturano si ritrova quasi per caso il pallone tra i piedi e beffa la difesa della Lupa, siglando il vantaggio giallorosso. La squadra di Di Franco prova a reagire, ma sulla bella punizione tesa battuta da Carta, Petta non arriva di un soffio. Gli ospiti sfiorano il raddoppio ma Caturano spreca malamente l’occasione per siglare la sua personale doppietta sparando a lato al termine di un capovolgimento di fronte. Al 37′ la Lupa si fa vedere dalle parti di Perucchini: il cross dalla sinistra è di Carta, Scardina ci arriva di testa e il suo tentativo di tiro rischia di trasformarsi in una sponda per Roberti. Nel frattempo, il Lecce perde Caturano per un sospetto stiramento e, avendo esaurito i cambi, rimane in inferiorità numerica. La Lupa ci crede: Morbidelli recupera palla al limite dell’area e con un perfetto filtrante pesca Mastropietro che non sbaglia e sigla il pareggio [...]" (http://www.sportinoro.com)