Tabellino della partita

30/01/2016, ore 20:30 - Caserta, stadio A. Pinto
20° giornata del Campionato di Serie C1 2015/2016
Casertana 1Lecce 1
Gragnaniello
Rainone
Tito
Capodaglio
Idda
Murolo
Mangiacasale
Mancosu
Jefferson
Matute
De Angelis
Perucchini
Freddi
Cosenza
Abruzzese
Lepore
Salvi
Papini
Legittimo
Surraco
Moscardelli
Doumbia
Allenatore:
Romaniello
Allenatore:
Braglia
Sostituzioni:
Marano per Capodaglio (23')
Alfageme per De Angelis (76')
Giannone per Mangiacasale (93')
Sostituzioni:
Caturano per Moscardelli (82')
Sowe per Doumbia (99')
Lo Sicco per Surraco (102')
Reti:
De Angelis (12') video

Reti:

Surraco (59') video
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Murolo (27')
ammonizione Idda (84')
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Lepore (51')
Arbitro: Paolini di Ascoli Piceno
Note:
Dal 60' al 70' il gioco è stato fermo per infortunio al guardalinee Meozzi. Vista l'impossibilità di Meozzi di riprendere il gioco, entrambi i guardalinee sono stati sostituiti da tesserati delle due squadre (per il Lecce il compito è stato svolto dal magazziniere Giovanni Fasano, per la Casertana dal secondo allenatore Paolo Di Gaetano).
Cronaca:
"[...] Pubblico delle grandi occasioni al Pinto per l’incontro di cartello tra Casertana e Lecce con i falchetti intenzionati a sfruttare al meglio il pareggio pomeridiano tra Foggia e Benevento dirette inseguitrici della capolista. Minuto 11 e la Casertana passa in vantaggio con il suo numero 11 il bomber rossoblù De Angelis che sfrutta al meglio un perfetto assist di Jefferson che supera di forza il suo marcatore e appoggia per il compagno di reparto, per lui un gioco da ragazzi appoggiare in rete. Purtroppo al 22’ la Casertana deve rinunciare a Capodaglio per infortunio al suo posto Marano. Gli ultimi minuti del primo tempo sono davvero al cardiopalma, al 41’ un preciso colpo di testa chiama Gragnaniello alla parata miracolosa, sul capovolgimento di fronte è Marano che parte dalla propria metà campo con la palla al piede e si invola verso l’area di rigore ospite, potrebbe servire Jefferson o De Angelis ma opta per la conclusione personale che si stampa sul palo con portiere battuto. Al 58’, con Marano a terra, il Lecce perviene al pareggio con Surraco lesto a battere a rete sfruttando una leggerezza della difesa rossoblù. Poi la gara resta ferma per alcuni minuti a causa di un infortunio di Meozzi assistente dell’arbitro che opera sotto il settore distinti occupato dai tifosi locali. La partita riprende dopo dieci minuti ma con una novità, al posto degli assistenti ufficiali operano due tesserati, uno della Casertana e l’altro del Lecce, a questo punto la regolarità della gara è affidata al solo arbitro. La Casertana è in crisi di gioco se ne accorge il pubblico che continua a sostenerla, ma anche il Lecce che porta continui attacchi verso la porta di Gragnaniello. Al 95’ è però la squadra di casa a sfiorare il raddoppio con Jefferson servito dal neo entrato Giannone ma la conclusione è respinta da Perucchini. E dopo 14 minuti di recupero l’arbitro manda le squadre negli spogliatoi." (Pasquino Corbelli - www.ilcasertano.it)