Tabellino della partita

27/02/2016, ore 14:00 - Ischia, stadio Enzo Mazzella
24° giornata del Campionato di Serie C1 2015/2016
Ischia Isolaverde 0Lecce 3
Iuliano
Bruno
Porcino
Florio
Moracci
Savi
Kanoute
Acampora
Gomes
Di Vicino
Pepe
Bleve
Alcibiade
Cosenza
Abruzzese
Lepore
Papini
Salvi
Legittimo
Sowe
Moscardelli
Surraco
Allenatore:
Di Costanzo
Allenatore:
Braglia
Sostituzioni:
Blasi per Florio (23')
Guarino per Savi (69')
Moreira per Kanoute (77')
Sostituzioni:
Doumbia per Sowe (46')
Curiale per Moscardelli (60')
Lo Sicco per Papini (76')
Reti:



Reti:
Moscardelli (33') video
Moscardelli (47') video
Papini (67') video
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Savi (47' p.t.)
ammonizione Porcino (56')
ammonizione Di Vicino (65')
ammonizione Blasi (69')
espulsione Moreira (88')
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Alcibiade (14')
Arbitro: Giua di Pisa
Note:
Cronaca:
"[...] Doppietta di Moscardelli e gol di Papini contro un avversario modesto a secco di gol da tre partite che non a caso occupa il terz’ultimo posto in classifica. Sul terreno ischitano però avevano pagato dazio Casertana e Foggia e dunque partita da prendere con le molle ma preparata al meglio da mister Braglia. Buona partenza dei giallorossi che presentano Bleve tra i pali, al posto dello squalificato Perucchini, insieme alla riconferma di Alcibiade che compone il terzetto dei «barbudos» difensivi con Cosenza e Abruzzese. Il Lecce prova a spingere fin dai primi minuti ma l’Ischia occupa bene gli spazi (4-4-2). In tribuna una cinquantina di tifosi giallorossi che si sono radunati alle 3 del mattino per intraprendere il lungo viaggio nell’isola. Al 19’ l’Ischia colleziona una serie di angoli che impegnano la retroguardia giallorossa.
Il Lecce è costretto ad arretrare il suo raggio d’azione affidandosi senza risultati apprezzabili alle ripartenze di Surraco, Sowe e Moscardelli, gli ischitani hanno almeno otto uomini dietro il pallone nella fase di non possesso ed è oltremodo difficile per i ragazzi di Braglia trovare spazi. Col passare del tempo il Lecce sale di giri: la prima conclusione arriva al 27’ con Lepore che, ben servito da Surraco, prova senza successo lo shoot al volo da posizione decentrata. Poi Alcibiade impegna il numero uno campano di testa su azione d’angolo. E’ il preludio del gol che arriva al 32’: la difesa gialloblù è al bar, Moscardelli in agguato fa due passi, e mette il pallone alle spalle di Iuliano. L’Ischia degli ex Di Vicino e Blasi abbozza una reazione ma non riesce ad andare oltre la buona volontà per l’evidente disparità delle forze in campo. Pronti via per il secondo tempo e Moscardelli dalla distanza mette ancora la sua «griffe» sul raddoppio (47’) diventando, con 6 centri, il migliore marcatore giallorosso. L’incontro finisce qui malgrado la reazione d’orgoglio dell’Ischia che prova a spingere senza successo come già accaduto nella prima frazione. Al 59’ la migliore occasione per gli isolani con Kanoutè che, appena in area, spara di sinistro sfiorando il palo. Un minuto dopo Moscardelli lascia il posto a Curiale, Surraco sfiora il gol al 66’: slalom in area gialloblù poi l’intervento scorretto di un difensore mette fine al suo exploit. Dalla panchina si invoca il rigore ma il terzo gol arriva un minuto dopo con Papini che, su azione d’angolo, stacca di testa sulla linea di porta e fa centro. Gli ultimi 20’ solo una formalità [...]" (Stefano Meo - http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it)