Tabellino della partita

12/03/2016, ore 15:00 - Monopoli, stadio Vito Simone Veneziani
26° giornata del Campionato di Serie C1 2015/2016
Monopoli 0Lecce 1
Pisseri
Luciani
Mercadante
Esposito
Bacchetti
Meduri
Rosafio
Djuric
Di Mariano
Romano
Gambino
Perucchini
Alcibiade
Cosenza
Abruzzese
Lepore
Salvi
Papini
Liviero
Caturano
Curiale
Surraco
Allenatore:
Tangorra
Allenatore:
Braglia
Sostituzioni:
Pinto per Rosafio (63')
Ferrara per Bacchetti (72')
Croce per Di Mariano (77')
Sostituzioni:
Doumbia per Caturano (63')
Moscardelli per Curiale (63')
Legittimo per Liviero (85')
Reti:

Reti:
Alcibiade (70') video
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Djuric (7')
ammonizione Di Mariano (57')
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Salvi (84')
ammonizione Perucchini (86')
Arbitro: Giovani di Grosseto
Note:
Sulla panchina del Lecce, al posto dello squalificato Braglia, siede l'allenatore in seconda Mauro Isetto.
Cronaca:
"E’ finita col il medesimo risultato dell’andata l’atteso derby tra Monopoli e Lecce. La prima assoluta in gare ufficiali al “Veneziani” tra le due contendenti ha visto prevalere i salentini che hanno beneficiato di un episodio favorevole. Gli ospiti hanno legittimato il punteggio soprattutto per aver condotto maggiormente la contesa. Durante la prima frazione di gioco, vuoi per un po’ di timore di scoprirsi troppo, vuoi soprattutto per aver giocato a sfavore di vento, i biancoverdi hanno preferito rimanere più attendisti. Il Lecce di Piero Braglia (in panchina per il secondo turno consecutivo c’è Isetto, vista la squalifica del tecnico grossetano), è apparso squadra non soltanto cinica, ma, soprattutto smaliziata sotto il profilo mentale. Nel senso che ha saputo incarnare il ruolo di squadra di spessore che sa anche metterla sull’agonismo, e che sa sfruttare al meglio l’atteggiamento furbesco. I locali, non potendo competere sotto il profilo tecnico, hanno provato a sorprendere gli ospiti in velocità nelle ripartenze, ma non hanno disdegnato nel voler offendere e sorprendere i più titolati avversari. Il match point per i giallorossi è stato messo a segno sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il terzino Alcibiade è stato più lesto di tutti in piena area di rigore a deviare di testa. Pisseri, forse nell’unica occasione in cui si è mostrato non del tutto impeccabile, ha si toccato la sfera, ma con questa che ha poi varcato per intero la linea di porta beffandolo. Non è stato certo un Monopoli rinunciatario quello visto in questo derby, tranne forse l’atteggiamento iniziale che lasciava credere che il Gabbiano temesse soprattutto di sbagliare le giocate, ragion per cui ha preferito inizialmente mantenere un profilo attendista per poi provare a colpire in contropiede [...]" (Filippo Rattile - www.monopolipress.it)