Tabellino della partita

08/08/2016, ore 20:30 - Ascoli Piceno, stadio Cino e Lillo Del Duca
Coppa Italia 2016/2017 - Secondo turno
Ascoli 2Lecce 2
8 - 9 dopo calci di rigore
Lanni
Pecorini
Augustyn
Mengoni
Bianchi
Carpani
Perez
Giorgi
Orsolini
Felicioli
Gatto
Gomis
Vitofrancesco
Giosa
Cosenza
Ciancio
Lepore
Arrigoni Marocco
Mancosu
Pacilli
Caturano
Doumbia
Allenatore:
Aglietti
Allenatore:
Padalino
Sostituzioni:
Jaadi per Perez (65')
Hallberg per Carpani (69')
Lazzari per Giorgi (78')
Sostituzioni:
Maimone per Mancosu (65')
Vutov per Pacilli (69')
Fiordilino per Caturano (87')
Reti:


Giosa [aut.] (74')
Mengoni (93')
Reti:
Lepore (38')
Caturano (57')


Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Mengoni (6')
ammonizione Pecorini (47')
ammonizione Gatto (86')
Ammonizioni ed espulsioni:
ammonizione Pacilli (13')
ammonizione Mancosu (23')
ammonizione Doumbia (88')
ammonizione Vutov (115')
Calci di rigore:
Rigore trasformato Pecorini
Rigore fallito Jaadi
Rigore trasformato Lazzari
Rigore trasformato Orsolini
Rigore trasformato Gatto
Rigore trasformato Augustyn
Rigore trasformato Hallberg
Rigore fallito Mengoni
Calci di rigore:

Rigore trasformato Vitofrancesco
Rigore trasformato Vutov
Rigore trasformato Giosa
Rigore fallito Fiordilino
Rigore trasformato Lepore
Rigore trasformato Arrigoni Marocco
Rigore trasformato Cosenza
Rigore trasformato Ciancio
Eventi:
Arbitro: Nasca di Bari
Note:
Sulla panchina del Lecce, al posto dello squalificato Padalino, siede il secondo allenatore Di Corcia.
Cronaca:
"[...] Gli uomini di Aglietti sfiorano il vantaggio due volte nei primi venti minuti, prima con Orsolini, poi con Perez. Manca bomber Cacia e si sente: l'Ascoli crea poco e il Lecce ne approfitta al 38' con il sinistro dalla distanza di Lepore, che trafigge un colpevole Lanni. L'Ascoli si spegne alla distanza e i pugliesi raddoppiano nella ripresa: Pacilli semina il panico in area e serve Caturano, che non perdona la sua ex squadra e mette a segno il 2-0 al 56'. La reazione dei padroni di casa, fischiati dai tifosi, è tutta nella grinta di Gatto, che si carica sulle spalle la squadra e accorcia le distanze al 75'. Ma quando sembrano già scorrere i titoli di coda sul match, Mengoni fa esplodere il "Del Duca" con un colpo di testa da corner al 93'. Nei supplementari tanto timore e poche emozioni: i subentrati Jaadi (per l'Ascoli) e Vutov (per il Lecce) creano le occasioni più pericolose dell'extra time. L'equilibrio si rompe solo ai rigori, ed ironia del destino a sbagliare il penalty decisivo è proprio l'eroe marchigiano Mengoni. Il Lecce esulta e si regala una trasferta a Genova [...]" (www.corrieredellosport.it)