Rispondi a questo messaggio:

È passato inosservato ai più, ma aldilà del covid e del massimo di 5000 spettatori per gara, trovo assurdo e al limite della vergogna, che a Pordenone non possano andare le persone nate, e ripeto, nate in provincia di Lecce. Quindi, oltre ad esserci la discriminazione sulla residenza hanno inventato anche la discriminazione sul luogo di nascita. Un qualsiasi tifoso leccese nato in provincia, ma residente in zona non può andare allo stadio. Mi auguro che lo stadio sia invaso dai tifosi leccesi Nati a san Pietro vernotico. Un ultima cosa, anche io avrei voluto leggere la comunicazione dell'ASL di Vicenza, perché Ros può chiamarmi complottista quante volte vuole, ma qualche dubbio e qualche perplessità ce l'ho anche io. È innegabile che il Vicenza ha tutto l'interesse di riprendere a giocare a febbraio con la squadra completamente stravolta e il covid è un loro alleato, bene ha fatto l'us lecce ha chiedere il documento dell'ASL mangiagatti.

buto®